Progetti e finanziamento.

Per realizzare il corridoio di 4 metri lungo l’asse del San Gottardo è necessario ampliare venti gallerie tra Basilea e il sud delle Alpi. Si dovranno inoltre adattare 80 pensiline, soprapassaggi e impianti di corrente di trazione e di segnali. L’obiettivo è che dal 2020 attraverso il San Gottardo possano circolare anche i semirimorchi con un’altezza agli angoli di 4 metri.

Per la realizzazione di dodici gallerie e dei 80 adeguamenti puntuali il Parlamento ha approvato un credito di 710 milioni di franchi. Il progetto parziale più importante è la costruzione della galleria del Bözberg nel Cantone di Argovia, che costerà 350 milioni di franchi. Altri progetti prevedono l’ampliamento delle gallerie di Villnachern, Morschach, Svitto, Paradiso/San Martino, Maroggia e Molino.

Per sfruttare appieno il corridoio di 4 metri occorre portare a un’altezza agli angoli di 4 metri anche alcuni tratti in Italia lungo le linee Chiasso–Milano e Ranzo–Gallarate/Novara (linea di Luino). I trasporti potranno giungere ai terminali in Italia soltanto potenziando questi allacciamenti alla NFTA. Per l'ampliamento delle linee di apporto in Italia il Parlamento ha approvato un credito di 280 milioni di franchi, di cui 50 milioni per la sezione di tratta a sud del Sempione.

L’ampliamento di alcune gallerie minori sarà finanziato nell’ambito della convenzione sulle prestazioni tra la Confederazione e le FFS. In questi progetti rientrano anche la galleria del Rindelfluh, la tratta dell’Axen sul Lago dei Quattro Cantoni e le gallerie Crocetto/Giustizia, Dragonato, Massagno, Coldrerio e Balerna.