Come le FFS gestiscono la galleria di base del San Gottardo.

Dalla metà del 2014, le FFS coordinano e monitorano l’intero esercizio ferroviario in Ticino/da e fino ad Arth-Goldau dalla Centrale d’esercizio Sud (CE Sud) di Pollegio. Quest’ultima garantisce anche l’informazione dei passeggeri in caso di perturbazione.

Oltre all’esercizio del traffico viaggiatori e merci, i circa 160 collaboratori di Pollegio monitorano e coordinano anche i sistemi di sicurezza e l’approvvigionamento di corrente di trazione nella galleria ferroviaria più lunga al mondo.

In base al mandato della Confederazione, dal 2020 ogni ora e in ciascuna direzione devono poter attraversare la galleria di base del San Gottardo (GbG) sei treni merci e due treni viaggiatori. Perché i treni non si intralcino a vicenda lungo i 57 chilometri della galleria, le FFS hanno sviluppato un ingegnoso concetto di circolazione.

Una velocità massima di 200 km/h per i treni viaggiatori e una velocità minima di 100 km/h per i treni merci come pure corridoi preferenziali a entrambi i portali consentono le sei tracce all'ora e per ciascuna direzione richieste dalla legge per il traffico merci. Inoltre sulle linee d’accesso nord e sud è stata installata la moderna segnalazione in cabina di guida ETCS Level 2.

Ulteriori contenuti

Qui segue uno spazio pubblicitario, può includere contenuto esterno non accessibile.

Pubblicità

Qui segue uno spazio pubblicitario, può includere contenuto esterno non accessibile.

Pubblicità