RAV – Raccordo alla rete ad alta velocità.

L’ampliamento della rete ferroviaria nella Svizzera orientale e occidentale consente alle FFS di collegarsi con la rete ferroviaria europea ad alta velocità (RAV).

La Svizzera è situata nel cuore dell’Europa e quindi al crocevia fra i principali assi di trasporto. Già oggi, i nostri centri vengono serviti dai treni ad alta velocità dei nostri vicini europei (TGV, ICE e treni ad assetto variabile).

Il parametro europeo che prevede una velocità superiore ai 230 km/h non è redditizio dal punto di vista economico, a causa dell’estensione capillare della rete ferroviaria svizzera e delle caratteristiche topografiche del territorio; esso è pertanto fuori discussione per l’imminente futuro. Lo standard consentito in Svizzera per l’alta velocità oscilla tra i 160 e i 200 km/h.

I raccordi RAV in sintesi.

Grazie all’ampliamento dei raccordi RAV, la rete ferroviaria svizzera verrà rimodernata e collegata in modo ottimale alla rete europea ad alta velocità. In questo modo verranno ridotti i tempi di percorrenza tra la Svizzera e le città di Monaco di Baviera, Ulm, Stoccarda, Parigi e Lione.

Verranno finanziati 1,09 miliardi di franchi con il fondo FTP per il dispendioso ampliamento dei raccordi RAV (prezzo di base 2003). Le FFS coordineranno i lavori su incarico della Confederazione.

Ulteriori contenuti

Qui segue uno spazio pubblicitario, può includere contenuto esterno non accessibile.

Pubblicità

Qui segue uno spazio pubblicitario, può includere contenuto esterno non accessibile.

Pubblicità