Partner.

Il progetto Léman 2030 è realizzabile grazie a un supporto e a una collaborazione senza precedenti. 

L’Ufficio federale dei trasporti, i Cantoni di Vaud e di Ginevra e le FFS hanno deciso di impegnarsi in un progetto comune per rispondere ai bisogni degli utenti della ferrovia sull’Arco del Lemano. Questa partnership è regolata dalla convezione quadro Léman 2030 del 21 dicembre 2009. (PDF)

Unite sotto l’egida della metropoli lemanica, Vaud e Ginevra formano una comunità di interessi che deriva in particolare dalle forti interazioni economiche e dagli intensi flussi di pendolari. 2°polo economico del paese, da dieci anni a questa parte la regione ha vissuto un incremento dei posti di lavoro (+15.2%), delle esportazioni (+88%) e della popolazione (+14%) nettamente superiore alla media nazionale. Le proiezioni all’orizzonte del 2040 prevedono un incremento della popolazione di quasi il 30%, ovvero 344 000 abitanti in più! Polo di eccellenza tecnologica e scientifica, la metropoli lemanica è una punta di diamante nel settore della ricerca e dell’innovazione, grazie in particolare al CERN, alle università di Ginevra e Losanna, al Politecnico federale di Losanna e alla sua vasta rete di SUP che rispondono alle esigenze di tutti i settori della formazione. D’altronde, l’internazionale Ginevra e Losanna, capitale mondiale dello sport, sono i due pilastri della metropoli lemanica internazionale che ospita 31 organizzazioni internazionali, 250 ONG, 168 rappresentanze diplomatiche permanenti presso l’ONU e 51 federazioni e organizzazioni sportive internazionali.

Oltre agli obiettivi di miglioramento in termini di cadenze e di posti a sedere, Léman 2030 rappresenta un’opportunità inedita di sviluppo architettonico e urbano. Una cooperazione intensa tra le autorità federali, cantonali, comunali e le FFS è così un presupposto essenziale per garantire la gestione ottimale dei progetti urbani correlati.

La visione die partner Léman 2030.