Informazione

L'accesso al Ticket Shop e a Mobile FFS sarà interrotto dal 16.05.2017, ore 22.00, al 17.05.2017, ore 05.00 per lavori di manutenzione.

Acqua.

L’acqua è importante per le FFS sotto diversi punti di vista.

Da un lato abbiamo bisogno di acqua fresca per pulire i treni e rifornire le toilette a bordo dei treni. Inoltre nelle stazioni mettiamo a disposizione dei nostri clienti acqua potabile garantendo nel contempo l’approvvigionamento di acqua di spegnimento. Dall’altro proteggiamo laghi, fiumi e pozzi di acqua potabile situati lungo i nostri binari dall’inquinamento causato dall’esercizio ferroviario.

Le FFS possiedono 564 chilometri di condutture di acqua potabile e 453 di condutture di acque di scarico nelle aree ferroviarie. Gestiscono così una rete delle dimensioni di una grande città svizzera. Da un lato queste condutture riforniscono di acqua potabile le stazioni e le postazioni di pulizia nonché le officine. Dall’altro prelevano le acque di scarico e le acque piovane.

Per proteggere le acque lungo la rete ferroviaria, le FFS eseguono precisi accertamenti per il drenaggio e la scelta delle sostanze chimiche. Dal momento che l’acqua potabile in Svizzera proviene prevalentemente dall’acqua sotterranea, per le FFS questo aspetto presuppone una grande responsabilità poiché spesso la rete ferroviaria attraversa bacini imbriferi di punti di captazione di acque sotterranee dove vigono particolari prescrizioni per la costruzione e la manutenzione. I pozzi rilevanti vengono protetti in modo duraturo impermeabilizzando i binari.

Per proteggere le acque, di chi risiede lungo le linee ferroviarie e dei collaboratori che si occupano di manutenzione, le FFS hanno equipaggiato tutti i treni regolari con WC a sistema chiuso e serbatoi per la raccolta delle acque di scarico.

Il WC a sistema chiuso.

In passato le acque di scarico e le feci delle toilette pubbliche a bordo dei treni finivano direttamente sui binari. Nel frattempo, dei 2716 bagni totali, circa il 90 percento è stato dotato di un bioreattore o di un serbatoio reflui. Dalla fine del 2016 sono ancora utilizzate occasionalmente solo circa 180 carrozze con scarico sulle rotaie, ad esempio per il traffico supplementare in pochi giorni all’anno. I bioreattori ecologici necessitano di appena 5 decilitri di acqua per lavaggio, le toilette di casa ne consumano da 9 a 12 litri.