Annunci di transito nelle stazioni.

Gli attraversamenti dei treni al binario hanno un'alta rilevanza in termini di sicurezza e prima erano annunciati da un tono di segnale distintivo e da una voce maschile.

Con il passaggio dell'output degli annunci al text-to-speech, è sorta la questione se una voce maschile avrebbe continuato ad essere necessaria per l'annuncio del passaggio. 

Qual era l’obiettivo del progetto? 

L’obiettivo del progetto era quello di scoprire se questo cambiamento, lontano dalla voce abituale, avesse conseguenze rilevanti per la sicurezza. Volevamo quindi sapere come avrebbero reagito i nostri clienti alla nuova voce. 

Quando e come si è svolto il test? 

A fine ottobre 2020 si è svolto un sondaggio a cui hanno partecipato 202 Voci Clienti. 

Che cosa è emerso? 

  • Secondo le Voci Clienti il testo dell’annuncio è coerente a prescindere dalla voce che lo annuncia. 
  • Le Voci Clienti hanno ritenuto utile il segnale acustico utilizzato in precedenza. 
  • Il fatto che la nuova voce sia femminile e non più maschile non è stato considerato fastidioso o irritante dalle Voci Clienti. 

Quali sono i prossimi passi? 

  • Il testo degli annunci rimane lo stesso. 
  • Il segnale acustico distintivo verrà mantenuto e continuerà ad essere utilizzato come annuncio. 
  • In futuro, anche i treni in transito verranno annunciati dalla nuova voce delle FFS.

Ulteriori contenuti