Erogatori di acqua potabile nelle stazioni.

Le FFS intendono offrire gratuitamente alla propria clientela acqua potabile all’interno delle stazioni.

Sebbene questo progetto sia in parte già realizzato, non era del tutto chiaro se e in quale misura dovesse essere ulteriormente ampliato. Per stabilire le prossime tappe, si è deciso di rimettersi senza indugio al parere dei Voci Clienti sull’argomento. 

Obiettivo del progetto.

Il progetto «SBB H2Eau» punta a installare nuovi erogatori di acqua potabile presso le stazioni FFS e a rendere più visibili quelli già presenti. L’obiettivo è offrire ai viaggiatori acqua potabile, fresca e gratuita. Ma questa iniziativa è davvero utile per i clienti? Per capirlo, lo abbiamo chiesto ai diretti interessati. 

Portata del sondaggio.

Oltre 1100 Voci Clienti hanno partecipato a un sondaggio online sul tema dell’erogazione di acqua potabile presso le stazioni. Le domande poste vertevano soprattutto sulla reale necessità di poter riempire le proprie borracce, ma anche sul grado di conoscenza attuale e sull’uso concreto delle installazioni già presenti.  

Risultati del sondaggio.

  • Il sondaggio ha confermato chiaramente il desiderio delle persone di potersi rifornire gratuitamente di acqua all’interno delle stazioni.  
  • Alcuni clienti usano già le fontanelle presenti, molti invece ne ignorano l’ubicazione.  
  • La maggior parte dei partecipanti ritiene che le FFS abbiano il dovere di predisporre una catena di viaggio sostenibile che includa anche l’erogazione di acqua potabile.  

Prossimi passi.

Tali risultati hanno confermato le ipotesi a monte del progetto e costituiscono una base argomentativa da cui partire. Ora occorre lavorare all’ulteriore sviluppo dell’iniziativa.  

La prossima tappa consiste nell’installazione di tre nuove fontanelle di prova e nella creazione di una mappa digitale che consenta di localizzare tutti i nuovi erogatori e quelli già presenti da tempo.

Ulteriori contenuti