Progetti futuri della S-Bahn di Zurigo.

Lo spazio nelle S-Bahn diventa sempre più ristretto nelle ore di punta. Ogni giorno 400 000 persone oltrepassano il confine della città di Zurigo – tendenza in continua crescita. La rete ferroviaria attorno a Zurigo e alla stazione principale è giunta al limite delle sue capacità.

Passante di Zurigo.

La soluzione è pronta: da metà 2014 il passante di Zurigo (DML) crea ulteriori capacità fondamentali nel centro di Zurigo con la seconda stazione di transito Löwenstrasse. Il passante di Zurigo alleggerisce la città con binari supplementari da Altstetten a Oerlikon passando dalla stazione centrale e dalla nuova galleria del Weinberg. In costruzione già dal 2007.

Quarto completamento parziale.

Contemporaneamente nell’ambito del quarto completamento parziale della S-Bahn di Zurigo si investe nell’intera grande regione di Zurigo. L’interazione del passante di Zurigo e del quarto completamento parziale consentono nuovi concetti d’offerta nel traffico a lunga percorrenza e in quello della S-Bahn. Tra il 2014 e il 2018 appariranno nuove linee della S-Bahn e collegamenti migliori. In tutto il cantone viene introdotta la cadenza semioraria e nel vicino agglomerato della città di Zurigo è possibile addirittura una cadenza al quarto d’ora. Grazie alla nuova stazione di transito scompare inoltre l’inversione nella stazione centrale su molte linee S-Bahn riducendo notevolmente il tempo di viaggio. Con queste misure la domanda crescente nell’area della S-Bahn di Zurigo sarà soddisfatta per i prossimi anni. In questo modo la S-Bahn di Zurigo rimane la colonna portante dei trasporti pubblici nello spazio vitale ed economico di Zurigo.

S-Bahn di Zurigo seconda generazione (2G).

Nell’ambito del quarto completamento della S-Bahn di Zurigo la capacità viene accresciuta su diverse tratte. Questo ampliamento è necessario, ma non sufficiente, poiché la domanda continua a crescere e a delineare nuovi problemi. Con il progetto della S-Bahn di Zurigo 2G viene rimesso sul binario un progetto faro, che stabilisce la direzione delle pianificazioni dopo il quarto completamento parziale. L’obiettivo della S-Bahn 2G, che verrà realizzato in tappe dal 2030, è un raddoppio delle capacità sulla rete della S-Bahn di Zurigo. Per raggiungerlo l’infrastruttura esistente deve essere sfruttata ancora meglio. È previsto un sistema particolarmente efficiente con una S-Bahn interna nella rete centrale della città e del vicino agglomerato, che circolerà probabilmente almeno ogni quarto d’ora. Sono pianificati dei veicoli nuovi di un piano, che consentono ai passeggeri di salire e scendere rapidamente. La S-Bahn interna viene completata con le cosiddette S-Bahn Express, che si fermano ancora solo in poche stazioni nell’area del centro. Al di fuori di questa zona i treni sostano in tutte le fermate. Visto che i passeggeri saranno tendenzialmente in viaggio più a lungo con questi veicoli, i treni circoleranno anche in futuro con materiale rotabile a due piani dotato di molti posti a sedere. È prevista almeno una cadenza semioraria.

Ulteriori contenuti