Cambiamento d’orario: Orario 2018: più offerte e investimenti nella rete ferroviaria.

I viaggiatori approfittano di miglioramenti dell’offerta anche con l’orario 2018: nella Svizzera romanda, in Ticino e nel traffico internazionale con l’Italia e la Germania. Per le FFS il 2018 è l’occasione per investire ulteriormente nell’affidabilità, nella sicurezza e nell’accessibilità del sistema ferroviario. A tal fine i lavori di costruzione e manutenzione si svolgeranno con intervalli più lunghi e più frequenti sbarramenti totali, il che comporta modifiche dell’offerta per i viaggiatori. Come sempre il cambiamento d’orario viene accompagnato da un’organizzazione preparatoria. Le FFS s’impegnano al massimo per garantire un cambiamento d’orario impeccabile.

Dal 10 dicembre 2017 gli InterRegio Ginevra Aeroporto–Berna–Lucerna si fermano a Nyon, Morges, Palézieux e Romont. In questo modo Nyon e Morges usufruiscono di un nuovo collegamento diretto per Berna e Lucerna; Romont e Palézieux sono invece serviti da un collegamento diretto rapido per Ginevra, Ginevra Aeroporto e Lucerna. I treni InterRegio Ginevra Aeroporto–Losanna–Briga circoleranno ogni ora senza fermate tra Ginevra e Losanna. In questo modo i tempi di percorrenza tra il Vallese, la Riviera e Ginevra si ridurranno di 11 minuti. Inoltre nella regione della Broye i treni circoleranno con cadenza semioraria. La messa in esercizio della Ferrovia Mendrisio–Varese dall’inizio del 2018 porta in Ticino un nuovo interessante collegamento: la S40 e la S50 da Stabio vengono prolungate fino a Varese; addirittura da giugno 2018 la S40 circola ogni due ore per Malpensa Aeroporto. Dal cambiamento d’orario nella Regione di Zurigo la S3 Aarau–Wetzikon circolerà nell’ora di punta con cadenza semioraria su tutta la linea (finora Aarau–Dietikon era solo con cadenza oraria).

Nel traffico viaggiatori internazionale le FFS, in collaborazione con Deutsche Bahn e Trenitalia, introducono un nuovo collegamento diretto giornaliero da Francoforte a Milano attraverso la Svizzera e un collegamento diretto giornaliero da Zurigo a Venezia. Tra Zurigo e Stoccarda viene introdotta la cadenza oraria (con cambio a Singen ogni due ore).

I numeri delle linee per un maggiore orientamento.

A partire dal cambiamento d’orario le linee InterRegio e InterCity saranno numerate. In questo modo i clienti possono beneficiare dell’orientamento semplice e sicuro tipico delle reti celeri regionali anche nel traffico a lunga percorrenza. La numerazione si rifà al sistema della rete stradale nazionale dell’Ufficio federale delle strade (USTRA), conosciuto ai più.

Con l’orario 2018 le designazioni dei treni nel traffico a lunga percorrenza delle FFS vengono raggruppate e semplificate. Gli attuali ICN figureranno nell’orario semplicemente come IC. In tal modo nel traffico nazionale a lunga percorrenza rimarranno solamente le designazioni IC (InterCity) e IR (InterRegio). Le designazioni dei treni nel traffico internazionale rimangono invariate. La designazione informa i clienti sul livello di velocità e comfort del collegamento nel traffico nazionale.

Modifiche dell’offerta a causa dei cantieri.

La rete ferroviaria è costantemente sottoposta a una forte sollecitazione: ogni giorno sulla rete delle FFS circolano 1,25 milioni di viaggiatori e 10 000 treni – e la tendenza è in aumento. Per garantire il funzionamento sicuro e affidabile dell’infrastruttura ferroviaria anche in futuro, tra il 2017 e il 2020 le FFS investiranno 3,2 miliardi di franchi all’anno in interventi di manutenzione e ampliamento. Svariati milioni di franchi saranno inoltre investiti negli impianti di manutenzione al fine di garantire la sicurezza, l’affidabilità e la pulizia del materiale rotabile.

Con l’orario 2018 su alcune tratte l’offerta viene modificata a causa dei cantieri. Si tratta di lavori che garantiranno la disponibilità e la sicurezza della rete ferroviaria nazionale. Inoltre verrà migliorata la puntualità e la stabilità dell’esercizio in tutta la Svizzera. Affinché, nonostante i cantieri, le FFS possano garantire un’offerta affidabile, viene prolungata la fascia notturna dei lavori di costruzione e manutenzione; in questo modo l’esercizio nell’ora di punta non verrà compromesso dai cantieri. A tal fine nelle ore marginali con frequenze ridotte nel quadrilatero Lucerna–Olten–Basilea–Zurigo le FFS riducono l’offerta dalle ore 22.00. Anche nella Svizzera occidentale l’offerta viene modificata a causa dei cantieri. In alcuni casi le FFS attueranno sbarramenti di tratta prolungati. Le modifiche e i concetti sostitutivi sono già inseriti negli orari stampati ed elettronici e pertanto i clienti dispongono sempre di informazioni aggiornate.

Una situazione dell’esercizio difficile e un nuovo sistema di pianificazione.

All’inizio di novembre l’esercizio ferroviario è stato fortemente compromesso da una straordinaria serie di interruzioni. Inoltre l’introduzione del nuovo strumento di pianificazione per il personale di locomotiva non si è svolta come previsto. Il grande impegno di tutti i partecipanti e una task force intersettoriale hanno evitato conseguenze più pesanti per i clienti. Nei prossimi giorni verranno attuate altre misure per il miglioramento delle prestazioni del sistema; parallelamente sono in corso a pieno ritmo i lavori di pianificazione per il prossimo cambiamento d’orario. Le FFS s’impegnano al massimo per garantire un cambiamento d’orario impeccabile. Come sempre una speciale organizzazione introduttiva sorveglierà e gestirà il cambiamento d’orario dal 10 dicembre 2017.

Nuove offerte sullo SwissPass.

Con l’orario 2018 lo SwissPass è ancora più a misura di cliente: le sei comunità tariffarie A-Welle, Z-Pass, Frimobil, Libero, Passepartout e comunità tariffaria di Svitto offrono una parte dei loro abbonamenti sullo SwissPass. Prosegue così il graduale sviluppo della carta.

Contemporaneamente verranno integrati sullo SwissPass anche altri assortimenti e offerte, tra cui il pass bici e la carta mensile per il metà-prezzo. All’inizio del 2018 seguiranno Binario 7, il cambio di classe mensile per l’AG e l’abbonamento Svago. Sempre nel 2018 si aggiungeranno altre comunità e verrà introdotto lo SwissPass mobile.

Infine viene ampliata la rete di partner che offrono un valore aggiunto: attualmente lo SwissPass viene testato come apripista. In collaborazione con la rete di coworking VillageOffice le FFS stanno svolgendo un progetto pilota.

In tal modo i trasporti pubblici svizzeri semplificano l’accesso ai servizi di mobilità e sviluppano lo SwissPass affinché diventi la chiave per la mobilità, il tempo libero, gli eventi sportivi e culturali. Per questa ragione sullo SwissPass saranno proposte anche altre offerte di imprese partner.

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione
Hilfikerstrasse 1
Casella postale 65
3000 Berna