Deragliamento di Lucerna: La stazione riapre al traffico lunedì.

I lavori di riparazione potranno essere completati durante questa notte, dopo 4 intensi giorni di lavori. Con la rimessa in esercizio prevista per lunedì, i treni da e per Lucerna torneranno a transitare regolarmente secondo orario. Mercoledì, in seguito al deragliamento in uscita di un treno EuroCity, la stazione ferroviaria di Lucerna è stata chiusa per 4 giorni e mezzo per permettere gli ingenti lavori di riparazione.

In seguito al deragliamento di mercoledì del treno EuroCity 158 Milano-Basilea di Trenitalia, sei persone sono rimaste leggermente ferite. Sul treno erano presenti in totale 160 passeggeri.  Il treno e l’infrastruttura ferroviaria hanno subito danni nell’ordine di milioni di franchi. La stazione rimane ancora chiusa fino a questa notte. I treni transitano dalle stazioni periferiche nelle quali sono a disposizione degli autobus. Oltre 20 bus di sei imprese di trasporto sono ininterrottamente in servizio. Il concetto di trasporto sostitutivo degli scorsi giorni si è svolto in modo stabile.

A partire da domani, lunedì 27 marzo 2017, i treni circoleranno di nuovo regolarmente da e per Lucerna secondo orario. In seguito a modifiche del materiale rotabile è possibile che domani i treni del mattino circolino in formazioni modificate con composizioni ridotte, ovvero singole al posto di doppie. Non sono da escludere minime soppressioni di treni; le FFS si scusano in anticipo per eventuali disagi. 

Ingenti lavori di riparazione

Durante più giorni di lavoro i team di costruzione hanno ripristinato 400 metri di nuovi binari, sostituito quattro scambi completi e ristrutturati altri due. Sono stati inoltre sostituiti due pilastri della linea di contatto e una trasversale su più binari. Entro il termine dei lavori verranno sostituite e spostate circa 200 tonnellate di ghiaia. A causa dell’utilizzo prolungato della macchina rincalzatrice, gli addetti alla costruzione necessitano di uno spazio dedicato nelle vicinanze. Stasera quindi alcuni dei binari vicini della Zentralbahn dovranno essere bloccati. Dalle ore 20.20 fino al termine della chiusura tra Lucerna e Lucerna Allmend transiteranno dei bus sostitutivi.

I danni all’infrastruttura ferroviaria si sono rivelati essere più ingenti di quanto inizialmente ipotizzato. Molti team di specialisti delle FFS hanno lavorato intensamente durante la notte di giovedì per rimuovere i binari e la linea di contatto danneggiati. Le analisi eseguite in seguito  hanno portato alla luce enormi danni alla massicciata, ai canali dei cavi e alla linea di contatto nel luogo dell’incidente. Le FFS hanno optato per un blocco totale affinché i numerosi lavori di riparazione dell’area danneggiata potessero essere intrapresi rapidamente e in sicurezza. Si è lavorato ininterrottamente.

La causa dell’incidente non è ancora chiara

La causa dell’incidente non è ancora chiara ed è oggetto d’indagine del Servizio d’inchiesta svizzero sulla sicurezza (SISI). E’nell’interesse delle FFS conoscerne la causa il più presto possibile. Ad ora non vi sono prove concrete riguardanti l’irregolarità né dell’infrastruttura ferroviaria delle FFS né del treno di Trenitalia. I binari della stazione di Lucerna sono ispezionati regolarmente; l’ultima ispezione risale infatti a lunedì scorso. I binari sui quali è transitato il treno 158 sono stati ispezionati e non presentavano irregolarità. Secondo Trenitalia sul treno coinvolto erano stati eseguiti lavori di manutenzione pochi giorni prima dell’accaduto.

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione

Hilfikerstrasse 1

Casella postale 65

3000 Berna