Maggiore vicinanza ai clienti, più competenze per le regioni e per i collaboratori.

Con il programma «FFSagili2020» le FFS gettano le basi per la futura gestione dell’azienda. Il Consiglio d’amministrazione e la Direzione del Gruppo hanno definito i relativi indirizzi strategici: la divisione Viaggiatori sarà riorganizzata per l’inizio 2019. Un’unità ad hoc si occuperà dello sviluppo di nuovi servizi di mobilità per il primo e l’ultimo miglio. Inoltre, con il rafforzamento delle regioni e la concessione di margini di manovra più ampi ai collaboratori di tutti i livelli sarà possibile rispondere meglio e più rapidamente alle esigenze dei clienti.

Con il programma «FFSagili2020» le FFS gettano le basi per la futura gestione dell’azienda e per il suo ulteriore sviluppo.

Riorganizzazione di FFS Viaggiatori in modo più orientato al mercato.

Da inizio 2019 la divisione Viaggiatori si orienterà maggiormente al mercato. In quest’ottica, le tre unità d’affari attualmente subordinate all’unità Traffico verranno organizzate e gestite in maniera separata come Lunga percorrenza, Traffico viaggiatori internazionale e Regioni/Traffico regionale. Con l’obiettivo di rispondere meglio alle esigenze dei clienti, le FFS riuniranno la distribuzione, i servizi e la commercializzazione in una sola unità. Inoltre, al fine di rafforzare la produzione ferroviaria, entro marzo 2019 tutte le prestazioni operative legate all’esercizio ferroviario, attualmente ripartite in più unità, verranno fuse sotto «Operations».

Dovrebbe migliorare notevolmente soprattutto l’informazione alla clientela: grazie a una gestione dei dati dei clienti basata sulla fiducia, le FFS intendono mettere a disposizione offerte e informazioni personalizzate lungo l’intera catena del viaggio. Ne è un esempio la comunicazione, in caso di perturbazione, dei collegamenti successivi sulla base della destinazione di viaggio.

Unità ad hoc per i nuovi servizi di mobilità per il primo e l’ultimo miglio.

I clienti manifestano una crescente esigenza di mobilità combinata lungo l’intera catena del viaggio, basata su diverse modalità di trasporto. Diventa sempre più importante offrire servizi in questa direzione. Per questo motivo, le FFS creano una nuova unità al di fuori delle attuali Divisioni, finalizzata allo sviluppo di offerte innovative per il primo e l’ultimo miglio nonché per la mobilità slegata dal mondo ferroviario. Ne sono degli esempi l’offerta combinata Green Class FFS con AG, le auto elettriche, PubliBike o il progetto di uno shuttle a guida autonoma a Zugo dove, assieme a diversi partner, le FFS prevedono di condurre un esperimento pilota nel traffico stradale regolare.

Più vicini ai clienti grazie al rafforzamento delle regioni.

Le FFS intendono rafforzare le regioni e accordare loro maggiori competenze decisionali poiché le sfide che esse si trovano ad affrontare sono molto diverse a causa dei differenti piani di ampliamento e cantieri.

Così da agosto 2018 i responsabili regionali rappresenteranno maggiormente le FFS in loco, dando un volto più definito all’azienda. Le FFS puntano a rafforzare la responsabilità e il radicamento a livello regionale al fine di identificare meglio e tenere maggiormente conto delle esigenze sul piano locale. Fornendo una risposta più rapida alle esigenze dei clienti, miglioreranno anche la puntualità, l’informazione ai clienti in caso di perturbazione e la soddisfazione dei clienti a livello regionale.

Iter decisionali più rapidi e semplici grazie alla nuova cultura aziendale.

Di fronte al continuo aumento della concorrenza e del dinamismo a livello di mercato e regolamentazione, le FFS pongono l’accento sulla necessità di delegare maggiori responsabilità alle regioni e ai progetti nonché di velocizzare e semplificare gli iter decisionali. La cultura aziendale si orienta quindi ai seguenti principi: fiducia, forte ambizione personale e più ampi margini di manovra per i collaboratori.

Definiti gli indirizzi strategici, si devono ora elaborare i concetti dettagliati relativi a «FFSagili2020». Parallelamente viene portato avanti «RailFit20/30», il programma finalizzato alla riduzione dei costi e all’aumento della produttività in corso dal 2016 con cui le FFS intendono mantenere stabili o addirittura diminuire i prezzi.

Ulteriori contenuti

Contatti.

FFS SA

Comunicazione
Hilfikerstrasse 1
Casella postale 65
3000 Berna