Stazione di Mendrisio, rinnovo marciapiede 1.

Con l’apertura della galleria di base del Monte Ceneri (fine 2020) e il conseguente ampliamento dell’offerta, anche la stazione di Mendrisio è oggetto di importanti lavori di rinnovo. In particolare saranno sostituiti degli scambi, per aumentare la capacità di accettazione dei treni, e il marciapiede binario 1 verrà prolungato e rialzato, per permettere un accesso ai treni facilitato e più comodo e l’abbattimento delle barriere architettoniche per i disabili. Oggi, martedì 11 settembre 2018, il progetto viene pubblicato sul Foglio ufficiale.

Attualmente a Mendrisio il marciapiede 1, quello a ridosso dello stabile viaggiatori, è l’unico che non è ancora stato ammodernato: per esempio è troppo corto e non permette la fermata dei treni RE in doppia composizione, o troppo basso e non dà la possibilità di sfruttare al meglio la comodità dei treni a pianale ribassato, come lo sono i treni TILO Flirt. Per tutto il 2020 sia il marciapiede che l’impianto binari saranno quindi oggetto di importanti opere di ammodernamento. L’investimento ammonta a circa 11,40 milioni di franchi ed è finanziato interamente dal «Programma di sviluppo futuro dell'infrastruttura ferroviaria» (SIF). 

Con i lavori di rinnovo e ammodernamento del marciapiede 1 si aumenterà la velocità in entrata e in uscita dei convogli sul binario1. Questo grazie ai nuovi scambi che saranno posati e che permetteranno il passaggio dei treni con una velocità massima fino a 60 km/h. Il marciapiede sarà inoltre prolungato a 220 metri così che anche qui potranno fermarsi gli RE TILO nella loro lunghezza massima (due convogli Flirt a sei casse). Queste misure permetteranno agli EC Milano-Zurigo di sorpassare gli RE a Mendrisio garantendo quindi la loro precedenza nella direzione nord-sud, come previsto dal concetto d’orario 2021. Infine, con l’innalzamento del marciapiede, la clientela potrà entrare ed uscire dai treni a pianale ribassato (come i treni TILO Flirt) senza ostacoli e difficoltà, in ottemperanza alla legge per i disabili (LDis): una comodità per le persone con mobilità ridotta, le famiglie con i passeggini e i turisti con le valigie.

Nel mese di agosto 2018 l’Ufficio federale dei trasporti ha avviato la procedura di approvazione dei piani, con la pubblicazione del progetto sul foglio ufficiale del Canton Ticino di martedì 11 settembre 2018. Dal 12 settembre all’11 ottobre 2018 l’incarto è consultabile presso il Comune di Mendrisio.

La delegazione alle trattative delle associazioni del personale è costituita da:

  • SEV - Sindacato del personale dei trasporti
  • VSLF - Sindacato svizzero dei macchinisti e aspiranti
  • transfair – Associazione del personale del servizio pubblico
  • AQTP – Associazione dei quadri dei trasporti pubblici

Maggiori informazioni:

  • FFS SA, Servizio stampa 051 220 45 45 
  • Manuel Avallone, SEV 079 434 46 71
  • Daniel Ruf, VSLF 079 284 31 27
  • Bruno Zeller, transfair 079 884 13 16
  • Markus Spühler, AQTP 079 223 05 25

Ulteriori contenuti

FFS SA

Comunicazione

Hilfikerstrasse 1

Casella postale 65

3000 Berna