Al via i primi lavori di rinnovo della stazione di Mendrisio.

Con l’apertura della galleria di base del Monte Ceneri (dicembre 2020) anche la stazione di Mendrisio si prepara al conseguente aumento dell’offerta, con importanti lavori di rinnovo. Lo stabile viaggiatori sarà completamente risanato, mentre sarà ammodernato il marciapiede del binario 1: in questo modo anche Mendrisio avrà una stazione priva di barriere architettoniche. In vista di questi lavori, giovedì 3 ottobre 2019 il centro viaggiatori FFS traslocherà in una struttura provvisoria, di fronte alla stazione.

Tra poco più di un anno, a fine 2020, anche Mendrisio avrà una stazione più moderna e confortevole, con un nuovo centro viaggiatori e un’infrastruttura priva di barriere architettoniche. Non appena le FFS riceveranno la licenza edilizia per i lavori di rinnovo dello stabile viaggiatori, lo stesso sarà risanato. I lavori dureranno circa un anno e per poter iniziare il prima possibile, a partire da giovedì 3 ottobre 2019 il centro viaggiatori si troverà in una struttura provvisoria, di fronte alla stazione, al piano terra dell’edificio commerciale di via Stefano Franscini 10. Qui i clienti potranno continuare a far capo ai servizi alla clientela negli abituali orari di apertura: da lunedì a venerdì, dalle 07.30 alle 12.00 e dalle 13.30 alle 18.30, e il sabato, dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 13.30 alle 17.00.

Il centro viaggiatori tornerà ad essere ubicato all’interno della stazione di Mendrisio entro fine 2020 e si troverà nell’ala sud della stazione, vicino al sottopasso pedonale centrale. Ai nuovi sportelli l’atmosfera sarà più accogliente, luminosa e moderna, grazie alla rinuncia a vetri divisori, com’è già oggi il caso presso i rinnovati centri viaggiatori di Bellinzona, Lugano e Locarno.

Si rinnova anche l’infrastruttura.

Gli ultimi lavori di rinnovo dell’infrastruttura ferroviaria della stazione di Mendrisio inizieranno invece a breve. Da fine ottobre 2019 infatti il marciapiede 1 e il binario 1 saranno oggetto di un risanamento totale: il marciapiede sarà rialzato e prolungato, mentre saranno posati nuovi binari e nuovi scambi. L’investimento per questi lavori ammonta a 11,40 milioni di franchi ed è finanziato interamente dal «Programma di sviluppo futuro dell'infrastruttura ferroviaria» (SIF).

Grazie a questi ultimi lavori l’infrastruttura della stazione di Mendrisio sarà priva di barriere architettoniche: il marciapiede 1 è infatti l’ultimo marciapiede di Mendrisio che ancora presenta un dislivello per accedere ai treni TILO. Da fine 2020, da tutti i marciapiedi della stazione, la clientela potrà entrare ed uscire senza ostacoli dai treni a pianale ribassato (come i treni Flirt TILO), in ottemperanza alla legge per i disabili (LDis): una necessità per le persone con mobilità ridotta e una comodità per le famiglie con i passeggini o i turisti con le valigie. Il marciapiede 1 sarà inoltre prolungato a 220 metri, consentendo ai treni Flirt TILO di fermarsi nella loro lunghezza massima; grazie ai nuovi scambi che saranno posati sarà infine possibile aumentare la velocità di entrata e uscita dei convogli sul binario 1, agevolando la circolazione dei treni.

Una maggiore accessibilità.

La stazione di Mendrisio sarà meglio accessibile da entrambi i lati grazie ai lavori per il prolungamento del sottopasso centrale verso via Catenazzi. Questi lavori termineranno a breve e da fine 2019 le persone diversamente abili potranno accedere alla stazione anche da via Catenazzi senza ostacoli, visto che la nuova uscita disporrà di una rampa di accesso, non solo di scale. Inoltre, grazie a questo prolungamento entrambi i sottopassi garantiranno sia l’accesso ai treni che un collegamento completo da via Franscini a via Catenazzi.

 

Ulteriori contenuti

FFS SA

Comunicazione

Hilfikerstrasse 1

Casella postale 65

3000 Berna