Galleria «Dragonato»: nel cuore dei lavori.

Durante i due ultimi fine settimana di marzo, 23 – 25 marzo e 30 marzo – 1. aprile, sono previsti i lavori per la demolizione della vecchia galleria Dragonato a Bellinzona, attorno alla quale è stato realizzato un nuovo tunnel. Questi particolari e delicati lavori necessitano lo sbarramento totale della linea ferroviaria nord-sud del San Gottardo tra Bellinzona e Giubiasco. Per la clientela è stato organizzato un servizio bus sostitutivo.

Questi lavori necessitano macchinari e lavorazioni particolarmente delicati e rumorosi. Le FFS si impegnano a ridurre al minimo i disagi e i rumori per i confinanti. I lavori previsti sono tuttavia molto particolari in quanto si procederà alla demolizione e all’allontanamento del materiale di demolizione dell’attuale galleria, realizzata nel 1873 in pietra naturale, che attualmente si trova al di sotto del nuovo manufatto. 

La galleria del 1873 necessitava di un rinnovo completo, nonché di un adattamento al profilo 4 metri. La metodologia d’intervento è assai complessa poiché durante tutte le fasi dei lavori si garantisce la viabilità su via Ospedale e il deflusso dell’acqua nel torrente che scorre a fianco della stessa. Inoltre, il traffico ferroviario è sempre rimasto in esercizio: per le FFS è importante che la clientela possa continuare a viaggiare nonostante i cantieri.

Restrizioni al traffico ferroviario 23 – 25 marzo e 30 marzo – 1. aprile.

La demolizione del vecchio manufatto necessita tuttavia ora della chiusura totale della linea ferroviaria nord-sud del San Gottardo, tra Bellinzona e Giubiasco. Inoltre, lavori a sud di Lugano e sulla linea verso Locarno portano a loro volta alla chiusura delle linee tra Lugano-Paradiso e Melide e tra Giubiasco e Locarno. In particolare, negli ultimi due fine settimana di marzo, 23 – 25 marzo e 30 marzo – 1. aprile, in Ticino vi saranno le seguenti ripercussioni sul traffico ferroviario:

Per la clientela è stato organizzato un servizio bus sostitutivo.

Data

Ora

 

Sa 23.03.

16.00 – 20.00

Soppressione di tutti i treni S10 tra Giubiasco e Bellinzona. I viaggiatori proseguono il viaggio con i treni S20

Sa 23.03. /
Lu 25.03.

20.00 – 05.00

Sbarramento totale della linea tra Bellinzona e Giubiasco. Tutti i treni che circolano tra Bellinzona e Giubiasco (internazionali, nazionali e regionali) vengono sostituiti da bus.

Do 24.03.

01.00 – 05.00

Sbarramento totale della linea tra Lugano Paradiso e Melide. Tutti i treni che circolano tra Lugano-Paradiso e Melide vengono sostituiti da bus.

Do 24.03. /
Lu 25.03.

23.00 – 05.00

Sbarramento totale della linea tra Giubiasco e Locarno. Tutti i treni S20 tra Biasca e Locarno vengono sostituiti da bus.

Sa 30.03. /
Lu 01.04.

20.00 – 05.00

Sbarramento totale della linea tra Bellinzona e Giubiasco. Tutti i treni che circolano tra Bellinzona e Giubiasco (internazionali, nazionali e regionali) vengono sostituiti da bus.

Sa 30.03.

17.30 – 19.30

Sbarramento parziale della linea tra Maroggia e Mendrisio. I treni S10 con partenza da Bellinzona alle 17.34 e alle 18.04 vengono sostituiti da bus tra Maroggia e Mendrisio. Il treno S10 con partenza da Mendrisio alle 18.35 viene sostituito da bus tra Mendrisio e Maroggia. Il treno RE con partenza da Chiasso alle 18.55 è soppresso da Mendrisio. I viaggiatori utilizzano il collegamento successivo.

Do 31.03.

01.00 – 05.00

Sbarramento totale della linea tra Lugano-Paradiso e Capolago. Tutti i treni che circolano tra Lugano-Paradiso e Melide vengono sostituiti da bus.

Do 31.03. /
Lu 01.04.

23.00 – 05.00

Sbarramento totale della linea tra Giubiasco e Locarno. Tutti i treni S20 tra Biasca e Locarno vengono sostituiti da bus.

Il traffico merci sull’asse del San Gottardo, dal canto suo, verrà interrotto oppure dirottato attraverso l’asse del Lötschberg.

Le FFS invitano tutti coloro che viaggeranno sull’asse del San Gottardo e in Ticino nei due ultimi fine settimana di marzo a prevedere un tempo di viaggio sufficiente. Le FFS invitano inoltre a consultare l’orario online prima di mettersi in viaggio. In alternativa contattare il numero gratuito 0800 007 102 (CHF 0.08/min. da rete fissa svizzera) oppure allo 0041 512 257 844 (dall’estero). Per i viaggiatori diversamente abili, che necessitano di assistenza per la salita e discesa dai treni, è importante contattare il numero gratuito 0800 007 102 (dalla Svizzera) o il numero +41 512 257 844 (dall'estero). Sui bus sostitutivi non è possibile il trasporto di biciclette.

Informazione per i media:

Per la stampa è previsto un punto informativo in cantiere Dragonato domenica 31 marzo 2019, la mattina. Nei prossimi giorni seguirà l’invito con le indicazioni dettagliate.

Ulteriori contenuti

FFS SA

Comunicazione

Hilfikerstrasse 1

Casella postale 65

3000 Berna