Ultimati i controlli speciali sulle carrozze CU IV.

Dopo il tragico incidente di un capo dell'assistenza clienti, le FFS hanno sottoposto tutte le 1832 porte di 458 carrozze CU IV ad un controllo speciale. Nel corso del controllo 69 porte sono risultate avere carenze rilevanti per la sicurezza nell’ambito della loro funzione antipizzicamento. Queste sono state immediatamente riparate o bloccate. Le restanti 493 carrozze della flotta CU IV sono in fase di revisione e verranno controllate prima della loro messa in servizio. Il controllo speciale verrà così completato e non ci sarà nessun veicolo in servizio che non vi sia stato prima sottoposto. La sicurezza dei carri CU IV viene così garantita.

In fatto di sicurezza le FFS non scendono a compromessi: esaminano sistematicamente eventi e incidenti e adottano costantemente le necessarie misure di miglioramento. In seguito al tragico incidente costato la vita ad un capo assistenza clienti a inizio agosto, le FFS hanno istituito una task force e deciso misure immediate, tra cui il controllo speciale delle porte di tutte le carrozze unificate IV. Oltre alle normali verifiche effettuate ogni 7-10 giorni, tra il 12 e il 28 agosto tutte le porte sono state sottoposte a controlli approfonditi.

Il controllo di 458 carrozze e 1832 porte ha portato alla luce 572 difetti. Le restanti 493 carrozze della flotta CU IV sono attualmente in revisione e verranno controllate prima della loro messa in servizio. La maggior parte dei difetti riscontrati non hanno ripercussioni sul funzionamento delle porte e sono irrilevanti per la sicurezza. Si è trattato, ad esempio, di effettuare regolazioni delle porte. In 69 occasioni è stato riscontrato un difetto nel funzionamento della protezione antipizzicamento, che in 7 casi non ha funzionato. Tutti i difetti rilevanti per la sicurezza sono stati immediatamente eliminati o le porte sono state chiuse a chiave. In questo modo si garantisce che non viene impiegata nessuna porta con un difetto della protezione antipizzicamento. L'esito del controllo speciale non ha evidenziato nuovi elementi che portino a modificare la valutazione della sicurezza precedentemente stilata dalle FFS.

Le carrozze CU IV possono continuare ad essere utilizzate in tutta sicurezza. Qualora l’attuale valutazione dovesse cambiare in seguito a nuove scoperte, le FFS adotteranno misure adeguate, indipendentemente dall’impatto che queste potrebbero avere sull’esercizio.

La task force rimane attiva.

Dopo aver ultimato il controllo speciale, le FFS stanno ora introducendo le misure di miglioramento aggiuntive in modo continuo. La task force rimane all’opera e coordina l’attuazione delle misure correttive.

90 carrozze del modello Bt4 IC e 232 carrozze EuroCity dispongono di sistemi di porte più moderni, ma simili. Pertanto, entro fine ottobre 2019 le FFS sottoporranno anche queste porte a controlli speciali. Il resto della flotta dispone di sistemi di porte più moderni con elementi di sicurezza aggiuntivi.

Pacchetto di misure sulle carrozze CU IV.

Dopo il tragico incidente di un capo dell'assistenza clienti, le FFS hanno adottato misure immediate. Oltre ai controlli speciali, è stata riesaminata la procedura di autorizzazione; è risulta sicura. L'installazione di elementi di sicurezza aggiuntivi è in corso di revisione. Nel pacchetto di misure delle FFS sono comprese le raccomandazioni e le esigenze dell'Ufficio federale dei trasporti (UFT). Entro la fine di ottobre verrà migliorato il sistema di allarme della chiusura porte che dà la corretta indicazione delle posizioni delle porte nella cabina di guida. Entro i prossimi 4 anni avverrà l’ammodernamento della protezione antipizzicamento di tutte le porte CU IV. Le FFS sottopongono l'intera flotta di materiale rotabile a una valutazione dei rischi.

Inoltre, le FFS danno a terzi il mandato di controllo del sistema di allarme per la sicurezza del personale e dei clienti. Anche l’organizzazione e i processi di manutenzione vengono controllati esternamente.

Ulteriori contenuti

FFS SA

Comunicazione

Hilfikerstrasse 1

Casella postale 65

3000 Berna