Sostenibilità al quadrato: la ferrovia per rimettere in circolo metallo di scarto.

In collaborazione con Ultra-Brag AG, partner per la logistica, e Stahl Gerlafingen AG, FFS Cargo mette a punto una soluzione pionieristica ed ecologica per trasportare rottami a fini di recupero dell’acciaio. Fino a 100 000 tonnellate all’anno di acciaio proveniente dall’estero per Stahl Gerlafingen potranno essere consegnate su richiesta direttamente dai porti renani svizzeri allo stabilimento di Gerlafingen su rotaia, anziché su strada come avveniva finora. Lo stoccaggio temporaneo e il carico saranno affidati a Ultra-Brag AG. In questo modo la circolazione stradale si alleggerisce di circa 4000 autocarri all’anno.

FFS Cargo collabora già con Stahl Gerlafingen sul territorio nazionale. Le due aziende hanno stipulato ora un contratto per trasporti supplementari di rottami su ferrovia fino al 2023. Il progetto ha preso il via l'8 aprile 2021 dal terminale di Ultra-Brag a Birsfelden alla volta dello stabilimento di Gerlafingen.

Importanza del recupero dell’acciaio.

L’acciaio è uno dei materiali più diffusi e si può riciclare in toto. Stahl Gerlafingen AG, la più grande azienda di riciclaggio in Svizzera, realizza prodotti per l’edilizia del soprassuolo e del sottosuolo e per l’industria metalmeccanica e metallurgica derivanti al 99% da acciaio di recupero nazionale ed estero. Ogni anno arrivano ai porti renani svizzeri 100 000 tonnellate di scarti d’acciaio da Germania e Francia. Finora il trasporto a fini di recupero avveniva su strada, perché le quantità molto variabili non erano ideali per il trasporto su rotaia. Per gestire l’arrivo del materiale con più flessibilità e trasferirlo in modo più ecologico, Stahl Gerlafingen e FFS Cargo hanno studiato soluzioni volte a completare la catena di fornitura. 

Strategia logistica per ottimizzare la catena di fornitura.

La soluzione è stata trovata con una piccola deviazione che coinvolge un terzo partner: il metallo di scarto arriva a bordo di battelli e autocarri al terminale di Ultra-Brag nel porto di Birsfelden, viene stoccato e, in base alla necessità, trasportato su carri ferroviari a Gerlafingen. Tale ampliamento del piano logistico, con stoccaggio temporaneo e successivo carico su carri merci, contribuisce a trasferire il traffico dalla strada alla ferrovia, alleggerendo da subito la circolazione stradale di circa 4000 autocarri all’anno. La nuova soluzione ecologica di trasporto dà la possibilità a Stahl Gerlafingen di pianificare con precisione, essere puntuale nella consegna e gestire procedure snelle tramite questa cooperazione. Stahl Gerlafingen, Ultra-Brag e FFS Cargo hanno ottimizzato la logistica lungo tutta la supply chain nello stabilimento e durante il trasporto, per impiegare le risorse in maniera più efficiente e a beneficio di tutte e tre le aziende, nonché dell’ambiente. 

Citazioni.

Désirée Baer, CEO di FFS Cargo, commenta: «Una riflessione globale sulla supply chain insieme ai nostri clienti fa parte della nostra strategia finalizzata a mettere a punto soluzioni ecologiche per attività di approvvigionamento e smaltimento rivolte agli agglomerati urbani. Siamo convinti che l’offerta di FFS Cargo rappresenti un anello importante nello sviluppo di catene di fornitura sostenibili dal punto di vista ambientale e delle risorse.» 

Alain Creteur, CEO di Stahl Gerlafingen, afferma: «Stahl Gerlafingen svolge un ruolo importante nel recupero di rottami e nella fornitura di prodotti d’acciaio in Svizzera. Nella sede di Gerlafingen, la nostra azienda chiude un importante circuito nazionale di riciclaggio. Con questa efficiente modalità di trasporto contribuiamo allo spostamento del traffico e all’impiego mirato delle risorse. Ottimizzando la catena di fornitura riduciamo sensibilmente lo stoccaggio di rottami nello stabilimento di Gerlafingen e trasferiamo su rotaia circa 4000 viaggi di autocarri all’anno.»

Thomas Knopf, CEO di Ultra-Brag AG, osserva: «Ultra-Brag è legata da quasi cent’anni alla navigazione interna, la modalità di trasporto continentale più rispettosa dell’ambiente. Stoccando l’acciaio di scarto nel nostro terminale di Birsfelden sosteniamo una catena di trasporto ecologica, che va dal porto allo stabilimento di Gerlafingen.» 

Aziende partecipanti.

FFS Cargo SA: cuore pulsante dell’economia svizzera, è stata fondata nel 2001 come società anonima di diritto privato e affiliata delle FFS. Nel 2020 la Swiss Combi AG ha acquisito il 35% delle azioni. Con più di un quarto dell’intero volume dei trasporti merci, le FFS sono leader del settore in Svizzera. FFS Cargo SA, cuore dell’economia elvetica che collega le principali aree produttive del Paese, copre quasi il 16% del totale. Ogni giorno trasporta circa 185 000 tonnellate nette di merci in carri e treni completi e attraverso il trasporto combinato per importazioni ed esportazioni sul territorio nazionale, per un volume pari a circa 15 000 viaggi di autocarri al giorno. A FFS Cargo lavorano 2246 persone. La sede centrale è a Olten. 

Stahl Gerlafingen AG è un’azienda importante all’interno di AFV BELTRAME GROUP, leader europeo nella produzione di barre d’acciaio e acciaio profilato. Nella sede di Gerlafingen, circa 540 collaboratori riutilizzano scarti d’acciaio per produrre ogni anno oltre 700 000 tonnellate di acciaio per armature e profilato. Stahl Gerlafingen AG è la più grande impresa di riciclaggio della Svizzera. Gli scarti d’acciaio provengono quasi esclusivamente dalla Svizzera e dai Paesi confinanti: Stahl Gerlafingen fornisce così un importante contributo alla realizzazione di un’economia circolare nazionale improntata al futuro. I prodotti vengono poi venduti sul mercato in Svizzera e nell’Unione europea.

Ultra-Brag AG nacque nel 1975 dalla fusione di BRAG (Basler Rheinschifffahrts AG), fondata nel 1925, e di ULTRA (Umschlags-Lager und Transport AG), fondata nel 1954. È un’azienda di Basilea a conduzione familiare con 150 collaboratori. Gestisce terminali trimodali con collegamenti su acqua, rotaia e strada in tre località dei porti renani svizzeri (Kleinhüningen, Birsfelden e Auhafen), per una superficie complessiva di 85 000 m². Ogni anno transitano dai terminali di Ultra-Brag AG circa 900 000 tonnellate di merci di tutti i tipi, motivo per cui tali terminali sono punti di collegamento fondamentali per attuare la politica di trasferimento del traffico dalla strada alla rotaia.

Ulteriori contenuti

FFS SA

Comunicazione

Hilfikerstrasse 1

Casella postale 65

3000 Berna