Approvvigionamento energetico per il sud del Ticino.

Sono state inaugurate questa mattina a Mendrisio, nel quartiere di Rancate, la nuova centrale convertitrice delle FFS e la nuova sottostazione delle AIM, alla presenza delle autorità comunali e dei rappresentanti di AIM e FFS. Due nuovi impianti che assicurano la quantità di approvvigionamento elettrico per la corrente di trazione ferroviaria necessaria nel sud del Ticino dopo il completamento della NFTA, così come l’approvvigionamento elettrico per la Città di Mendrisio.

Quello di Mendrisio è un progetto chiave per l’approvvigionamento elettrico della parte più meridionale del Canton Ticino, sia per la rete ferroviaria che per le economie domestiche della regione. La nuova centrale convertitrice delle FFS e la nuova sottostazione Tana delle AIM, l’Azienda comunale di proprietà della Città di Mendrisio, sono state ufficialmente presentate oggi alle autorità e ai media presenti. Una collaborazione, quella tra le FFS e Mendrisio, che ha permesso di sfruttare diverse sinergie ottimizzando, nel contempo, i costi di realizzazione: le FFS avevano necessità di realizzare una nuova infrastruttura per l’energia di trazione, mentre le AIM avevano una sottostazione da rinnovare. Dopo aver condiviso la realizzazione, nella gestione i due impianti sono tuttavia indipendenti. L’investimento totale per il progetto è stato di 54 milioni di franchi.

Garantire l’approvvigionamento elettrico sull’asse nord-sud del San Gottardo.

Con il completamento della NFTA (Nuova ferrovia transalpina), sull’asse nord-sud del San Gottardo è aumentata l’offerta nel traffico merci e passeggeri e, di conseguenza, anche il fabbisogno di energia elettrica. Oltre all’ampliamento dell’infrastruttura ferroviaria, le FFS hanno quindi potenziato anche la loro infrastruttura elettrica, per garantire un maggiore e più stabile approvvigionamento di corrente di trazione per l’esercizio ferroviario. L’impianto di Mendrisio svolge un ruolo strategico anche per garantire la ridondanza nel sud del Ticino, perché è un’ulteriore fonte di energia per la corrente di trazione.

La nuova centrale convertitrice è collegata sia alla linea di Swissgrid sia a quella delle FFS e il convertitore di frequenza (con due trasformatori) trasforma la frequenza proveniente dalla rete Swissgrid alla frequenza per l’esercizio ferroviario. Degli interruttori isolati a gas collegano l’impianto alla rete ad alta tensione del San Gottardo delle FFS. Grazie a due trasformatori una parte dell’energia passa alla linea di contatto che alimenta la linea ferroviaria FFS a sud del Monte Ceneri. Oltre all'impianto principale, in prossimità dei binari a Mendrisio sono state ampliate le stazioni di commutazione, mentre a Balerna è stata costruita una nuova stazione di commutazione.

L’approvvigionamento elettrico della città di Mendrisio.

La sottostazione Tana delle AIM è una delle due sottostazioni che garantiscono la distribuzione di energia elettrica agli oltre 11'000 clienti elettrici dell’Azienda comunale, grazie a due trasformatori da 50/11 kV. La nuova sottostazione, entrata in servizio già ad agosto 2020, ha sostituito quella costruita oltre 50 anni fa, nel 1968 e, rispetto al precedente impianto, occupa meno spazio perché da un impianto aereo a cielo aperto, si è passati a campi incapsulati isolati con gas e tele-gestiti a distanza, il tutto in un unico edificio.

Rinaturazione del fiume Laveggio.

Anche il territorio circostante la nuova centrale ha beneficiato di questo importante progetto; in particolare il lungofiume del Laveggio è stato rinaturato e riqualificato ed è stato costruito un nuovo ponte di accesso alle nuove sottostazioni. Il fiume, che in passato fu incanalato artificialmente, ha ora riguadagnato il suo spazio, con un letto più ampio e argini più dolci. In questo modo la natura si riprende una parte di territorio e l’acqua, in caso di piena, ha più spazio per scorrere.

Alcune foto della Centrale sono disponibili nel Mediacenter FFS. Il link si apre in una nuova finestra.

Ulteriori contenuti