Con le locomotive bicorrente direttamente oltre confine.

Per la prima volta FFS Cargo fa transitare da Bellinzona a Gallarate, attraverso la stazione di Luino, i treni merci internazionali provenienti dalla Germania senza effettuare il cambio di locomotiva al confine italiano. Questa settimana, inoltre, l'impresa ferroviaria ha messo in funzione dodici moderne locomotive bicorrente di Bombardier.

Dal 4 aprile le prime dodici locomotive bicorrente Re 484 di FFS Cargo transitano puntualmente tra la città lombarda di Gallarate e il capoluogo ticinese di Bellinzona. Le locomotive trainano treni merci carichi di container e casse mobili, che fanno la spola da e per il terminal Hupac di Busto Arsizio, vicino a Gallarate. Punto di partenza dei treni internazionali nel traffico intermodale sono i terminal per container situati in Germania. In questi punti FFS Cargo prende in consegna i treni e li fa transitare verso l'Italia settentrionale in piena autonomia. I primi convogli, poco meno di 30, partiti lunedì e martedì di questa settimana, hanno transitato senza problemi.


Per la prima volta in Italia senza cambio di locomotiva

Con l'entrata in funzione delle locomotive bicorrente, in grado di transitare sia in Svizzera che in Italia, non occorre più effettuare il cambio di locomotiva a Luino. L'operazione finora necessaria, richiedeva lunghe manovre di smistamento. In questo modo, FFS Cargo è riuscita a superare le difficoltà legate all'attraversamento di questa cruna dell'ago situata su uno dei principali assi di transito tra la Germania e l'Italia.

«Con questo nuovo programma, FFS Cargo è la prima ferrovia merci europea che fa transitare i treni merci tra la Svizzera e l'Italia senza cambio di locomotiva», spiega Daniel Nordmann, direttore di FFS Cargo. «Possiamo così migliorare ulteriormente la qualità e la puntualità dei treni merci internazionali su questo importante asse di transito attraverso l'Europa, con grande vantaggio per i nostri clienti».


Una complessa messa in funzione

Nel maggio 2003, FFS Cargo ha ordinato complessivamente presso Bombardier Transportation 18 locomotive della serie Traxx MS. Dopo le impegnative procedure di omologazione in Italia, FFS Cargo e la sua società affiliata SBB Cargo Italia hanno rilevato le locomotive a metà febbraio, come previsto. Bombardier si è occupata delle procedure di omologazione con grande competenza e nel rispetto dei tempi stabiliti. Nelle prossime settimane entreranno in funzione altre sei locomotive.

Ulteriori contenuti