Nuovo programma per i centri regionali di carico pubblici.

FFS Cargo si appresta a riorganizzare i piazzali di carico pubblici per la fine del 2005. In futuro i clienti avranno a disposizione 200 centri multifunzionali per le operazioni di carico e scarico, più altri 40 centri ad apertura stagionale per il trasbordo di barbabietole da zucchero. Per incrementare la sicurezza relativa al trasbordo di tronchi grezzi ed ampliare in modo mirato le capacità, sono previsti investimenti pari a circa 12 milioni di franchi. Si sospenderà invece il servizio nei piazzali di carico e scarico poco sfruttati, con meno di un carro merci al giorno, e i trasporti saranno svolti tramite le stazioni più vicine.

Tramite i centri di carico pubblici FFS Cargo svolge i trasporti per i clienti senza un binario di raccordo privato. Le attività di trasporto collegate ai piazzali di carico e scarico rappresentano il 5% delle prestazioni di trasporto complessive di FFS Cargo. A dicembre 2005 FFS Cargo attuerà un nuovo programma per questo segmento di mercato.

In futuro FFS Cargo gestirà in tutta la Svizzera circa 200 centri di carico pubblici, dove i clienti avranno a disposizione degli impianti di trasbordo multifunzionali per trasferire le merci più svariate come legno, cemento, barbabietole da zucchero, ecc., dai camion ai carri ferroviari. Circa 30 centri di carico pubblici saranno ampliati, con un investimento previsto di circa 10 milioni di franchi. FFS Cargo metterà inoltre a disposizione 40 piazzali aggiuntivi in autunno, stagione di raccolta delle barbabietole da zucchero. Molte delle sedi attuali non rispondono più agli elevati requisiti in materia di sicurezza. Per tale motivo 110 centri di carico pubblici saranno appositamente attrezzati per il trasbordo di merci lunghe come tubi o tronchi grezzi. Per incrementare la sicurezza, sono previsti investimenti superiori ai 2 milioni di franchi per dotare queste sedi di pareti protettive che separino il binario principale da quello di carico.

Le sedi poco utilizzate, in cui si effettua il trasbordo di meno di un carro al giorno, in futuro non saranno più in funzione. Si tratta di 250 sedi, che oggi contribuiscono per l'1% alle prestazioni complessive di trasporto di FFS Cargo. Le operazioni di trasbordo per gran parte di questi trasporti potranno essere effettuate nei centri di carico e scarico più vicini.

I grandi clienti interessati dalla novità e le associazioni del ramo sono stati coinvolti nell'elaborazione del nuovo programma. Tra i principali sostenitori del progetto figurano Holcim, Fenaco e l'organizzazione mantello dell'economia forestale e del legno svizzera (Lignum). Il nuovo programma, infatti, offre loro sicurezza in materia di pianificazione ed una rete attiva su tutto il territorio. FFS Cargo ha informato direttamente gli altri clienti.

Il nuovo programma consente di risparmiare sui costi e contribuisce anche a ridurre le perdite nel traffico merci interno e a garantire così una disponibilità a lungo termine dei piazzali di carico e scarico su tutto il territorio.

I centri di carico pubblici sono un'offerta integrativa che FFS Cargo mette a disposizione dei clienti senza binario di raccordo. Questi trasportano le proprie merci su strada fino al piazzale nella stazione più vicina, dove si effettua il trasbordo sui carri merci. I centri di carico pubblici rappresentano circa il 5% delle prestazioni di trasporto di FFS Cargo. Il progetto non riguarda il rimanente 95% dei trasporti effettuati sulla fitta rete di 1800 binari di raccordo o nel traffico di transito.

Su Internet si trova una cartina dell'intera rete dei centri di carico pubblici [di pìuIl link si apre in una nuova finestra.].

Ulteriori contenuti