FFS assegna nuova gestione dei servizi informatici.

Le FFS, dopo approfondita valutazione, hanno scelto due fornitori per i propri servizi informatici aziendali. T-Systems gestirà il funzionamento e le attività di supporto del server e delle piattaforme informatiche, come già attualmente avviene. Swisscom IT Services gestirà invece i settori Desktop, Service Desk e SAP. Le FFS approfittano in questo modo, sia di migliori condizioni di mercato, che di servizi nel settore IT.

Da diversi anni il settore informatico delle FFS è gestito da offerenti esterni. In considerazione della scadenza dei mandati, le FFS hanno rimesso a concorso tali servizi, in osservanza alla legge federale sulle commesse pubbliche, suddividendoli in tre settori distinti:

  • Il bando pubblico di concorso «Mainframe & Middleware» (MF) concerne la gestione e l'attività di supporto dell'«Host», del server per le applicazioni, incluso il server della piattaforma di vendita e di quella Internet. Questo settore sarà gestito, come oggi, da T-Systems. Il volume del mandato ammonta a circa 140 milioni di CHF sull'arco di cinque anni.
  • Nell'ambito del bando «Desktop & Service Desk» (DT) sono stati assegnati la gestione e le attività di supporto del settore «Client» (PC, Laptop, stampanti), del server dati, del serverfarm «Citrix-Serverfarm», degli apparecchi di vendita in superficie e della piattaforma dell'Helpdesk. Queste prestazioni saranno garantite in futuro da Swisscom IT Services. Il volume del mandato ammonta a circa 110 milioni di CHF sull'arco di cinque anni.
  • Il bando «SAP» (SAP) concerne la gestione e le attività di supporto della piattaforma SAP. Anche questo pacchetto è stato assegnato a Swisscom IT Services. Il volume del mandato ammonta a circa 23 milioni di CHF sull'arco di cinque anni.

Gli offerenti che hanno preso parte al bando di concorso sono stati prescelti sulla base di diversi criteri, quali: importanza della società, know-how ed esperienza nella ripresa e gestione di ambiti informatici simili a quelli presenti presso la ditta appaltatrice. Per quanto riguarda l'assegnazione del mandato erano decisive la qualità della prestazione offerta e le condizioni economiche formulate nell'offerta.


Minori costi con maggiori prestazioni e flessibilità

L'indizione di un nuovo bando di concorso non si è unicamente resa necessaria dalla scadenza del mandato con l'attuale gestore di servizi. Essa ha pure offerto alle FFS l'opportunità di migliorare le prestazioni di servizio, da una parte, e di concludere contratti che tenessero conto delle attuali condizioni di mercato, dall'altra. Ne sono risultati incisivi risparmi sui costi e, nel contempo, una migliore qualità dei servizi.

La firma del contratto avverrà dopo la scadenza dei termini legali previsti per l'inoltro di eventuali ricorsi. T-Systems e Swisscom IT Services presteranno i loro servizi dopo la conclusione dei rispettivi contratti. La responsabilità operativa per la fornitura delle prestazione sarà trasferita ai nuovi offerenti nell'estate del 2006. Durante la fa-se transitoria avverrà un trasferimento privo di lacune tra l'attuale ed il futuro gestore.

La procedura per il bando pubblico di concorso La procedura per il bando pubblico di concorso

Le FFS hanno pubblicato il concorso dei tre rami informatici il 26 novembre 2004 sul foglio ufficiale svizzero di commercio, in conformità alla legge federale sulle commesse pubbliche. Il concorso è avvenuto in due tappe: durante la prima fase è stato analizzato il rispetto dei criteri di partecipazione da parte delle ditte che hanno preso parte al concorso. In un secondo tempo le aziende più qualificate sono state invitate ad inoltrare un'offerta. I criteri di idoneità e assegnazione erano descritti e definiti dettagliatamente nel bando di concorso. Sulla base di questi criteri, le FFS hanno selezionato e, a seguito dell'invio dell'offerta, aggiudicato il mandato. La priorità è stata data all'uguaglianza di trattamento di tutti gli offerenti. La decisione di aggiudicazione sarà pubblicata sul foglio ufficiale svizzero di commercio e passerà in  giudicato alla scadenza del termine legale di ricorso.

Ulteriori contenuti