Nevicate a sud delle Alpi: traffico ferroviario verso la normalità.

Dopo le difficoltà registrate venerdì e sabato mattina a causa delle avverse condizioni meteorologiche, a partire dal questo pomeriggio il traffico ferroviario in Ticino sta ritornando gradualmente alla normalità. I treni notturni da e verso l’Italia viaggeranno questa sera secondo orario. Nel traffico regionale sono possibili ritardi occasionali di lieve entità. Da domenica mattina le FFS prevedono un completo ritorno alla normalità.

Il miglioramento delle condizioni meteorologiche sta esercitando un influsso positivo sul traffico ferroviario. Nel corso del pomeriggio, sempre più treni interregionali e Intercity hanno viaggiato secondo orario. A questi si sono aggiunti diversi treni internazionali tra la Svizzera e l’Italia. I treni regionali in Ticino circolano attualmente secondo orario, con possibili ritardi di lieve entità.

Nel corso di sabato, la grande quantità di neve caduta, ha causato un allungamento dei tempi di attesa nel traffico ferroviario. Le FFS ringraziano tutti i clienti interessati dai disagi per la loro pazienza e comprensione. Il personale delle FFS si è prodigato senza sosta per ridurre i disagi provocati dalle nevicate e garantire la percorrenza al più alto numero di convogli possibile.


Treni notturni viaggiano, da domenica normalizzazione completa

Le FFS prevedono un completo ritorno alla normalità nel traffico internazionale a partire da domenica mattina se la situazione del tempo resterà stabile. Non sono esclusi alcuni cambiamenti (ad esempio per il cambio di composizione nel materiale rotabile). I treni notturni, da e per l’Italia, viaggeranno secondo orario a partire da questa sera. Permangono invece ancora disagi al traffico sulla linea ferroviaria del Sempione a causa della difficile situazione tutt’ora esistente nella zona di Domodossola–Iselle.

Ulteriori contenuti