Nuovi collegamenti nel traffico intermodale di FFS Cargo.

Da ottobre FFS Cargo fa transitare tre treni blocco a settimana nel traffico intermodale da Lubecca (D) a Novara (I) e viceversa. Anche su altre tratte FFS Cargo è riuscita ad incrementare il volume dei trasporti. Ogni settimana FFS Cargo conduce oltre 250 treni del traffico intermodale in veste di spedizioniere convenzionato.

Con un ampliamento sistematico delle destinazioni servite FFS Cargo estende il pro-prio raggio d'azione a livello internazionale, ad es. con la nuova tratta Lubecca–Novara, in entrambe le direzioni. Su incarico di Hupac, FFS Cargo serve la tratta in veste di trasportatore principale assieme alla Lübecker Hafen Gesellschaft come trazionista per la linea non elettrificata Amburgo–Lubecca. Da ottobre il treno effettua tre corse circolari a settimana.

Per la tratta Anversa–Padova, FFS Cargo funge per la prima volta da spedizioniere convenzionato gestendo il trasporto di tre treni settimanali attraverso il Brennero, in collaborazione con B Cargo (Belgio), WLB (Wiener Lokalbahn, Austria) e Trenitalia (Italia). FFS Cargo aumenta inoltre i giorni di transito settimanali con una corsa circo-lare in più sulle tratte Amburgo–Gallarate e due in più sulla tratta Anversa–Gallarate.

Già da dicembre 2005, su incarico della compagnia ferroviaria olandese ERS Railways, FFS Cargo gestisce il traffico di treni container da Basilea a Melzo e Padova ed in direzione opposta. In questo modo FFS Cargo crea un collegamento anche con il Veneto. Ogni settimana circolano fino a 30 treni. Tra i clienti abituali di FFS Cargo figurano anche altri operatori internazionali del traffico intermodale come ad esempio TRW, Cemat e Hannibal. Solo per TRW, FFS Cargo conduce come trasportatore principale circa 26 treni a settimana tra Belgio e Italia lungo la linea a destra del Reno.

Complessivamente FFS Cargo fa transitare oltre 250 treni in qualità di spedizioniere convenzionato ed altri 280 per operatori del traffico intermodale sull'asse nord-sud, operando come partner in diversi modelli aziendali.

«Solo le ferrovie merci che svolgono trasporti internazionali in piena autonomia han-no un futuro nel traffico interno europe», sottolinea Daniel Nordmann, direttore di FFS Cargo. Con le società affiliate in Germania e in Italia, FFS Cargo si è affermata come un partner affidabile degli operatori intermodali nel traffico transfrontaliero. FFS Cargo gestisce autonomamente la responsabilità dei trasporti dal bacino della Ruhr fino al Nord Italia ed offre ai clienti dei contratti di qualità con accordi bonus/malus per i traffici lungo l'asse nord-sud.

Il materiale fotografico è disponibile all'indirizzo www.sbbcargo.com/presseIl link si apre in una nuova finestra..

Ulteriori contenuti