Rinnovamento della stazione FFS di Gordola.

Nuovi marciapiedi rialzati a 55 cm, una scala d'accesso, un sistema di video-sorveglianza e un'illuminazione potenziata. Sono questi in sintesi gli interventi principali previsti alla fermata FFS di Gordola. L'investimento complessivo ammonta a circa 400mila franchi. Il progetto è realizzato dal Management dei Progetti (Divisione Infrastruttura) delle FFS.

Nell'ambito del progetto di automazione della linea S2 tra Cadenazzo e Locarno, la fermata FFS di Gordola sarà rinnovata entro giugno. Con l'innalzamento del marciapiede a 55 centimetri d'altezza prendere il treno sarà più comodo. Con la messa in esercizio dei nuovi treni regionali FLIRTdi TILO l'entrata e l'uscita da questi moderni treni sarà completamente piana e priva d'ostacoli.

I lavori prevedono la costruzione di una scala che avvicinerà il marciapiede alla strada sovrastante lato Tenero e renderà l'accesso alla stazione più comodo e diretto. Presso la fermata sarà inoltre installato unnuovo sistema di video-sorveglianza e potenziata l'illuminazione che renderanno l'attesa della clientela più gradevole e sicura. Il distributore automatico di biglietti, già presente in stazione, sarà affiancato da una nuova parete informativa oraria blu. Infine è prevista la realizzazione di un nuovo parcheggio coperto per biciclette e due ruote B&R.

L'investimento, interamente a carico delle FFS, ammonta complessivamente a circa 400.000 franchi. I lavori, iniziati il 20 di febbraio 2006, termineranno verso la metà del mese di giungo di quest'anno e sono gestiti dal Management dei progetti della Divisione Infrastruttura delle FFS. Gordola sarà così pronta ad accogliere a partire dal 2007–2008 l'introduzione a livello cantonale dei nuovi treni TILO del tipo FLIRT.

Ulteriori contenuti