Le FFS ricordano la pericolosità dell'arco voltaico.

Le FFS esprimono profondo rincrescimento e rammarico per il grave incidente occorso alla ragazza minorenne, salita sul tetto di un trattore di manovra fermo presso la stazione di Locarno-Muralto nella notte tra sabato e domenica scorsi. L'azienda ferroviaria coglie l'occasione per ricordare l'estrema pericolosità della linea di contatto elettrica nelle stazioni e in particolare dell'arco voltaico presente attorno ad essa.

Le FFS esprimono profondo rincrescimento per il grave incidente occorso alla ragazza minorenne verso le 3 del mattino di domenica 2 luglio. La ragazza salita sul tetto di un trattore di manovra ricoverato al binario 4 della stazione di Locarno-Muralto è rimasta fulminata dalla corrente presente nella linea elettrica sovrastante.

Le FFS colgono l'occasione per ribadire l'estrema pericolosità di atteggiamenti a rischio nelle stazioni ferroviarie. In particolare attorno al filo della linea di contatto (15 mila volt) è presente un cosiddetto arco voltaico in grado di colpire anche una persona che non entra in contatto diretto con il cavo ad alta tensione. A dipendenza delle condizioni atmosferiche è infatti sufficiente una distanza dal filo di 30–50 centimetri per restare fulminati dalla potente scarica.


Sensibilizzazione dei giovani

Le FFS sensibilizzano attivamente i giovani delle scuole medie con il treno-scuola «Corretto, sicuro!». Esso è giunto in Ticino nell'ambito della terza campagna nazionale a metà marzo di quest'anno. La campagna nazionale si concluderà nel mese di dicembre nella Svizzera romanda. In totale sono interessate oltre 30 stazioni su tutto il territorio nazionale. L'obiettivo della campagna «Corretto, sicuro!» è sensibilizzare i giovani tra il sesto e l'ottavo anno di scuola nei confronti della ferrovia per evitare al massimo gli infortuni e il vandalismo. Nel treno-scuola, una delle quattro carrozze presenti è dedicata alla pericolosità della linea di contatto elettrica in occasione di atteggiamenti a rischio da parte di non addetti al servizio [di più].

Ulteriori contenuti