FFS Cargo introduce un nuovo modello per le professioni nella Produzione.

FFS Cargo introduce un nuovo modello per le professioni nella Produzione. Le delegazioni di FFS Cargo e dei sindacati coinvolti nello sviluppo e nelle trattative hanno trovato un accordo sui nuovi profili professionali nel corso dei negoziati che hanno avuto luogo mercoledì. Entro la fine di settembre i partner dei negoziati sottoscriveranno il rispettivo accordo.

I nuovi profili professionali per macchinisti e collaboratori dei team di smistamento regionali (RCP) sono la risposta ai mutati requisiti posti dalla produzione ferroviaria. Essi incrementano la flessibilità negli impieghi, ampliano le competenze di collaboratrici e collaboratori ed offrono migliori opportunità di carriera e reclutamento.

In futuro i collaboratori dei team di smistamento regionali potranno essere impiegati in modo più versatile. Oltre a concentrarsi sulle attività di smistamento, potranno ad esempio anche registrare i dati tecnici dei treni ed effettuare i controlli visivi dei carri. Se necessario, ai loro consueti compiti si aggiungeranno anche attività nel settore del trasporto di merci pericolose, competenze di guida nel team ed incarichi per la gestione dei carri. Il lavoro dei team di smistamento diventerà così ancora più vario ed interessante.

Assieme al Sindacato del personale dei trasporti SEV, al sindacato transfair e al Sindacato svizzero dei macchinisti e aspiranti VSLF, FFS Cargo ha chiarito i dettagli relativi ai nuovi profili professionali nel settore produzione, nonché la futura classificazione delle singole funzioni. Entro la fine di settembre saranno chiariti anche gli aspetti relativi all'introduzione e al passaggio dal modello odierno a quello nuovo.

Tra le professioni coinvolte dal nuovo programma di profili professionali figurano tutte le categorie del settore operativo come ad esempio gli specialisti addetti alle manovre, i macchinisti e gli verificatori. «Il nuovo programma di profili professionali offre sia a FFS Cargo che ai collaboratori l'opportunità di superare assieme nel modo migliore le sfide che la ferrovia affronta nella realtà concorrenziale», spiega Daniel Eigenmann, responsabile del personale di FFS Cargo.

Ulteriori contenuti