Ferrovia Mendrisio–Varese–Malpensa (FMV): esposizione dei piani nei comuni.

I lavori per la realizzazione della linea ferroviaria transfrontaliera Mendrisio–Varese–Malpensa (FMV) proseguono nel rispetto dei tempi previsti. Questa mattina i piani ed i relativi documenti sono stati esposti presso le cancellerie dei Comuni ticinesi interessati dal futuro tracciato.

In questi giorni ha preso il via la procedura per l'ottenimento dell'autorizzazione di costruzione sul lato svizzero della linea ferroviaria Mendrisio–Varese–Malpensa. Nel corso del mese di settembre le FFS hanno trasmesso l'incarto di progetto della linea ferroviaria Mendrisio-Stabio confine all'Ufficio federale dei trasportiIl link si apre in una nuova finestra. (UFT). Ha così preso avvio la procedura d'approvazione dei piani, secondo la Legge sulle ferrovie (Lferr). Lo scopo dell'iter legislativo è quello di confermare l'utilità pubblica dell'opera ed ottenere l'autorizzazione a costruire.


Esposizione dei piani sul lato svizzero.

I piani ed i relativi documenti, tra cui il Rapporto d'impatto ambientale, saranno esposti dal 9 novembre al 10 dicembre 2007 presso le cancellerie di 4 Comuni. I comuni interessati sono: Mendrisio, Rancate, Genestrerio, Ligornetto e Stabio.

L'investimento sul lato svizzero ammonta a 137 milioni di franchi ed è ripartito al 50% tra Cantone e Confederazione). Le FFS partecipano al 50% del finanziamento grazie al credito stanziato dal Fondo infrastrutturale della Confederazione, approvato dalle Camere federali nell'ottobre del 2006. Nel mese di settembre 2007, il Gran Consiglio ticinese ha approvato la richiesta di credito per il contributo cantonale del 50% mancante per la realizzazione della linea ferroviaria.

I lavori per la realizzazione della nuova linea proseguono nel rispetto dei tempi fissati anche con la parte italiana. Il 6 giugno 2007 Rete Ferroviaria Italiana ha trasmesso al Ministero delle Infrastrutture, il progetto definitivo del tratto Induno Olona-Giaggiolo-Confine di Stato, per l'approvazione e lo stanziamento definitivo del credito di realiz-zazione. Per la parte italiana esso ammonta a 223 milioni di euro.


Cifre e importanza strategica.

La FMV misurerà 17,7 chilometri di lunghezza, di cui 6,5 situati in territorio svizzero e 11,2 chilometri sul lato italiano. In territorio svizzero l'attuale binario sarà raddoppiato tra Mendrisio e Stabio. Da Stabio fino al confine sarà invece posato un nuovo tratto a doppio binario di 2 km. I lavori di costruzione dovrebbero iniziare nel 2008. La messa in esercizio della FMV è programmata in occasione del cambiamento d'orario del mese di dicembre 2011.

La Ferrovia Mendrisio–Varese (FMV) è un progetto centrale per il potenziamento dell'offerta nel traffico degli agglomerati tra il Ticino e la Lombardia. La nuova linea ferroviaria permetterà di offrire collegamenti regionali transfrontalieri di tipo S-Bahn in partenza da Bellinzona, Lugano e Como verso Mendrisio, Varese e l'aeroporto della Malpensa. Grazie alla nuova linea, anche il tempo di viaggio tra il Ticino e la Svizzera Romanda si ridurrà di oltre due ore: il viaggio in treno tra Losanna e Lugano via Sempione e Gallarate sarà in futuro di solo 3 ore e 15 minuti al posto delle attuali 5 ore e 20. Per il nuovo collegamento ferroviario le FFS calcolano che il potenziale di domanda superi i tre milioni di viaggi annui.

Ulteriori contenuti