Stazione FFS di Lugano: inaugurato il nuovo marciapiede con sottopasso.

È stato inaugurato questa mattina presso la Stazione FFS di Lugano, alla presenza delle autorità cantonali, comunali e delle FFS, il nuovo marciapiede coperto lungo via Basilea. La nuova infrastruttura, dotata di nuovo binario e sottopasso, permette di far fronte al potenziamento dell'offerta ferroviaria atteso con il cambio orario del dicembre 2008 e con la futura linea Lugano–Mendrisio–Varese (Malpensa) nel 2011.

Si è conclusa questa mattina con l'inaugurazione del nuovo marciapiede coperto, provvisto di sala d'attesa vetrata riscaldata e un nuovo sistema di informazione, la «Prima tappa delle opere ferroviarie» alla stazione FFS di Lugano. Si tratta della realizzazione del primo tassello programmato dalla pianificazione generale dell'area della stazione. Alla presenza dei giornalisti il Consigliere di Stato Marco Borradori ha sottolineato l'importanza della nuova opera in vista della realizzazione della nuova linea ferroviaria Mendrisio–Varese (FMV): «Il nuovo marciapiede permette un aumento significativo della capacità della stazione di Lugano, un fattore fondamentale in vista dell'offerta di trasporto legata alla realizzazione della Ferrovia Mendrisio–Varese, ai progetti del sistema ferroviario Ticino-Lombardia (TILO) e ad AlpTransit. I lavori appena conclusi, in particolare, possono essere considerati come una prima tappa della FMV».

L'architetto Valerio Galli, capoprogetto generale FFS ha illustrato le peculiarità della nuova e moderna infrastruttura. Galli ha inoltre ricordato i prossimi interventi programmati alla stazione FFS di Lugano. «Nei quattro anni a venire – ha spiegato Galli – è prevista la ristrutturazione completa dell' atrio principale che sarà dotato di lift e scale mobili e sarà coordinato con il futuro assetto dell'arrivo della nuova funicolare. Un passo importante per il miglioramento del collegamento tra la stazione e il centrocittà. Gli interventi sono eseguiti in stretta collaborazione con il Dipartimento del Territorio, la Città di Lugano e la TPL.

Roberto Tulipani, responsabile del traffico regionale FFS per il Ticino, ha sottolineato l'importanza del nuovo marciapiede in vista del futuro orario «Gottardo» atteso nel dicembre del 2008. «L'orario Gottardo rappresenta una rivoluzione per il trasporto ferroviario in Ticino» ha sottolineato Tulipani. «I nuovi treni Flirt TILO saranno impiegati su tutte le linee ticinesi. Vi sarà anche un miglioramento quantitativo dell'offerta e i moderni ICN giungeranno fino a Lugano da Basilea ogni due ore.»

Iniziati a fine novembre 2006 i lavori al nuovo marciapiede sono terminati in anticipo rispetto a quanto programmato. I costi preventivati per l'insieme del progetto –- sviluppato in sinergia con Cantone Ticino, Città di Lugano e Commissione Regionale dei Trasporti del Luganese (CRTL) – ammontano a circa 8.3 milioni di franchi. Città di Lugano e Cantone hanno partecipato al finanziamento dell'opera. Gli interventi garantiscono un decisivo miglioramento dell'area della stazione di Lugano, sia dal punto di vista architettonico, che da quello dell'accessibilità e della sicurezza pubblica.

La messa in esercizio del marciapiede dal punto di vista ferroviario è programmata per il cambio orario del 9 dicembre 2007. Durante le cinque Giornate dell'esercito di Lugano la nuova infrastruttura sarà comunque messa in funzione per far fronte alla grande mole di visitatori attesa.


Il nuovo marciapiede con sottopasso in breve.

Il nuovo marciapiede esterno di 170 metri lungo via Basilea è dotato di pensilina di copertura, sala d'attesa vetrata, chiusa e riscaldata. L'altezza a 55 centimetri del marciapiede permette un accesso piano e senza ostacoli ai nuovi treni FLIRT. Una rampa coperta e una scala collegano il nuovo marciapiede al sottopasso principale. Quest'ultimo è stato allargato, dotato di spazi pubblicitari retroilluminati e videosorveglianza. L'elegante pavimentazione del sottopasso, con luci a led integrate nei punti di accesso al marcipiede, è stata realizzata in granito. Anche il marciapiede ferroviario intermedio, posto tra i binari 2 e 3 è stato sottoposto a lifting, mentre l'illuminazione è stata totalmente sostituita. Per l'informazione ai clienti del treno sono stati installati tabelloni elettronici di ultima generazione, estesi a tutti i marciapiedi. Infine i posteggi P+Rail e i piazzali di accesso lungo via Basilea sono stati riordinati con l'aggiunta di nuovi posteggi Bike&Rail coperti e illuminati. Grazie alla rampa d'accesso in zona Posta verso il nuovo marciapiede da via Basilea, è ora possibile accedere alla stazione e alla città, senza necessariamente utilizzare il sottopasso di Besso.

Ulteriori contenuti