FFS Cargo con nuove prestazioni record.

Nello scorso anno di esercizio FFS Cargo ha fatto registrare un nuovo aumento del volume dei trasporti (+7.5%), segnando così un nuovo record con un totale di 12.34 miliardi di tonnellate-chilometro nette. Il traffico a carri completi in Svizzera ha realizzato una crescita al di sopra della media. Contemporaneamente è migliorata anche la puntualità.

Nel 2006 FFS Cargo ha prodotto per la prima volta nella sua storia più di 12 miliardi di tonnellate-chilometro nette. L'aumento corrisponde al 7.5%: si passa da 11.48 a 12.34 miliardi di tonnellate-chilometro nette. Nel traffico interno in Svizzera l'azienda ha fatto segnare una crescita del 6.5% per un totale di 4.15 miliardi di tonnellate-chilometro nette. Dopo il calo dell'anno precedente, il trasporto con carri singoli e gruppi di carri (traffico a carri completi) torna a registrare una crescita significativa pari al 9.4%; un risultato che è stato conseguito contemporaneamente alla focalizzazione su 323 punti di servizio avvenuta a metà anno. FFS Cargo è riuscita ad incrementare nettamente la produttività nel traffico a carri completi in Svizzera, aumentando l'utilizzo della rete in questo settore.

Anche le società affiliate operanti all'estero hanno ampliato nuovamente le proprie prestazioni: Germania + 29.5%, Italia + 16.8%. Alla fine del 2006, in Germania transitavano in tutto 410 treni la settimana (anno precedente: 360 treni) e in Italia 380 treni alla settimana (anno precedente: 260 treni). Per la prima volta il 30% dei trasporti di FFS Cargo si è svolto al di fuori della Svizzera.

Alla crescita hanno contribuito vari fattori, come il boom dei container nel traffico merci internazionale, il perdurare dell'alta richiesta di trasporti di acciaio in Europa e lo sviluppo positivo della congiuntura soprattutto nell'ultimo trimestre. L'azienda ha fortemente ampliato i propri servizi in Germania e in Italia e ha esteso inoltre il trasporto a carri completi internazionale in nuove aree economiche.


Ulteriore miglioramento della puntualità

Nel traffico internazionale sull'asse nord-sud, il tasso di puntualità per i clienti con cui abbiamo stipulato un accordo sull'assicurazione qualità ha raggiunto l'81% (anno precedente: 75%), contemporaneamente all'incremento delle prestazioni. Circa quattro quinti di tutti i convogli sono giunti a destinazione puntualmente o al massimo con un'ora di ritardo.

In questo modo FFS Cargo è riuscita a migliorare ulteriormente la qualità dei servizi sull'asse nord-sud europeo per i propri clienti. Nel traffico nazionale svizzero la puntualità, già alta, dei treni merci è cresciuta leggermente: il 96% di treni merci a carri completi (anno precedente: 93.6%) è arrivato a destinazione puntualmente o con un ritardo massimo di 30 minuti.

Ulteriori contenuti