FFS Cargo potenzia le proprie capacità in Germania e in Italia.

FFS Cargo estende il traffico a carri completi e il trasporto door-to-door in Italia con una nuova piattaforma a Lonato (BS). Per la prima volta, alla piattaforma di Torino e' assegnata una squadra di produzione con una locomotiva di manovra. In questo modo FFS Cargo può aumentare ulteriormente il volume dei trasporti sull'asse nord-sud in Europa. Le capacità sono state incrementate in modo considerevole anche in Germania.

FFS Cargo potenzia costantemente la propria offerta nel traffico a carri completi nell'Italia settentrionale. Da gennaio a fine aprile 2007, FFS Cargo ha aumentato di ulteriori 25 unita' il numero di treni in transito in Italia ogni settimana, raggiungendo così la quota complessiva di 405 treni a settimana. Oltre a Torino, Desio e Brescia, alla fine di aprile è stata collegata alla rete nell'Italia del Nord la quarta piattaforma di trasbordo strada rotaia, situata a Lonato (BS). In questo modo FFS Cargo può offrire ai propri clienti capacità maggiori per trasporti transfrontalieri di elevata qualita' sull'asse nord-sud in Europa.

La piattaforma di Lonato dispone di 13 000 m2 di depositi coperti serviti da due binari, di due gru da 32 tonnellate e delle attrezzature tra le piu' moderne per la movimentazione e lo stoccaggio delle merci. La piattaforma, gestita dalla Lonato S.p.A., è indicata per la logistica dell'acciaio e dei prodotti siderurgici, ma anche per la merce a collettame e le merci pallettizzate. Dal 24 aprile FFS Cargo serve la nuova piattaforma in una prima fase con due coppie di treni a settimana.


Potenziamento delle prestazioni a Torino.

Da aprile 2007, FFS Cargo ha insediato a Torino una propria squadra di manovra con una locomotiva adibita a tale scopo. Sarà così possibile per la prima volta in Italia consegnare direttamente i carri ai binari di raccordo in piena autonomia. La cartiera Burgo di Verzuolo è tra i primi clienti in Italia a essere servita da FSS Cargo con questo tipo di offerta nell'area di Torino. FFS Cargo opera come vettore principale trasportando tre volte a settimana legname in tronchi dalla Svizzera all'Italia, dove il cliente viene servito direttamente sul binario di raccordo, 70 km a sud di Torino. Il legname in tronchi proveniente dalla Francia e dalla Svizzera Francese viene raccolto a Renens (nel Canton di Vaud), messo su treno e trasportato a Domodossola, dove i carri sono integrati nel treno shuttle che transita dalla Germania a Torino ed in seguito trasportati fino alla piattaforma di Torino Orbassano. Da lì il treno viene smistato dal nuovo team di produzione locale e spedito in gruppi di 8-9 carri a Verzuolo direttamente al binario di raccordo della Burgo.


Aumento delle capacità in Germania.

La capacità di trasporto viene costantemente incrementata anche in Germania. In seguito alla crescente richiesta, FFS Cargo ha raddoppiato in aprile il numero di treni tra Duisburg e Basilea che ha raggiunto ora le 10 coppie di treni a settimana. I principali centri produttivi industriali in Germania e Italia sono già stati integrati nel traffico a carri completi e nel trasporto door-to-door: bacino della Ruhr (Duisburg), Renania (Colonia), Saarland (Landsweiler), Reno-Meno (Worms), Baden meridionale (Weil am Rhein), Lombardia (Desio,Molteno, Oggiono, Lecco). Nell'autunno 2006 sono state introdotte altre destinazioni d'importanza strategica: le regioni Lago di Costanza (Singen) e Baden (Karlsruhe) in Germania, oltre a Torino e Brescia in Italia.

Ulteriori contenuti