È sul binario giusto il piano sul traffico per l'Euro 2008.

Per la prima volta in una manifestazione di tale risonanza l'utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici è compreso per 36 ore su scala nazionale nel biglietto d'entrata. Benedikt Weibel, (delegato del Consiglio federale per l'Euro 2008), Thomas Berner (responsabile del progetto Infrastruttura e traffico dell'Organizzazione di progetto per i poteri pubblici) ), Andreas Meyer (CEO FFS SA) nonché Christian Mutschler (direttore torneo Svizzera, Euro 2008 SA) hanno riferito, in una conferenza stampa, sullo stato d'evoluzione della pianificazione del traffico per la fase finale del CE. Hanno presentato il piano sul traffico della Svizzera per l'UEFA EURO 2008.

Benedikt Weibel alla presentazione del piano sul traffico in Svizzera per i campionati UEFA EURO 2008 ha spiegato che "Si tratta di gestire le dense correnti di traffico generate dall'Euro nel miglior modo possibile per l'impatto ambientale". Sono perseguiti obiettivi ambiziosi: il peso percentuale dei trasporti pubblici (split modale) sul totale dei viaggi di andata e ritorno dovrebbe raggiungere l'80% del traffico urbano, e il 60% di quello interurbano. Secondo Thomas Berner l'obiettivo è che nel giugno 2008 ospiti, funzionari, operatori media e volontari si spostino prevalentemente con i trasporti pubblici.


Il biglietto-combinato è valido 36 ore.

Andreas Meyer, CEO delle FFS SA, ha comunicato che per la prima volta in una manifestazione di tale risonanza l'offerta globale del trasporto pubblico è compresa nel biglietto d'entrata. Le persone in possesso di un biglietto d'entrata, il giorno della partita e nelle successive dodici ore, possono utilizzare gratuitamente battelli di linea e ferrovie nonché l'intera rete di trasporto pubblico urbano in tutta la Svizzera. Nel giugno 2008 anche ai visitatori senza biglietto per una partita verranno offerti titoli di trasporto specifici, come ad esempio un abbonamento generale Euro e uno a 1/2 tassa. Inoltre verrà l'offerta notturna nel trasporto locale, regionale e interurbano. In tal modo l'Euro 2008 definisce nuovi parametri anche dal punto di vista dell'impatto ambientale, e costituirà un modello per future manifestazioni.


Cooperazione procedurale con l'Austria.

Per affrontare con successo tutti i compiti imminenti nel settore del traffico, Austria e Svizzera si stanno accordando sui temi più importanti. Anche l'Austria ha optato per il biglietto-combinato. In base al motto "Due nazioni, un torneo", le indicazioni e le informazioni, per quanto possibile, dovrebbero essere identiche. Il responsabile del progetto Infrastruttura e traffico ha mostrato come entrambi i paesi intendano unificare la segnaletica nelle stazioni e negli aeroporti, sulle autostrade e nei pressi degli stadi. In contemporanea con la Svizzera, oggi giovedì, il piano sul traffico dell'Austria viene presentato al pubblico a Vienna.

Il biglietto-combinato è finanziato, in ragione di 4 milioni di franchi ciascuno, dalla Confederazione e dall'Euro 2008 SA, nonché dal contributo dei trasporti pubblici. Euro 2008 SA ha anche stanziato 4 milioni di franchi per la cooperazione con le ÖBB. In tal modo Euro 2008 SA finanzierà il biglietto combinato in Svizzera e in Austria per un totale di 8 milioni di CHF. La partecipazione di Euro 2008 SA è stata definita dal direttore del torneo Svizzera, Christian Mutschler, come un investimento utile e un contributo importante ad una manifestazione gestita in armonia con l'ambiente, nonché come un vero e proprio plusvalore per gli ospiti.

» www.ffs.ch

Ulteriori contenuti