125 anni di ferrovia del Gottardo: circa 50 000 visitatori a Biasca ed Erstfeld.

Un'atmosfera di festa ha caratterizzato le giornate di sabato e domenica nell'area delle stazioni di Biasca ed Erstfeld. La società Gottardo ha festeggiato con la popolazione l'anniversario per i «125 anni di ferrovia del Gottardo» sotto un cielo azzurro. Circa 50'000 persone hanno visitato le numerose attrazioni proposte.

Con due giornate speciali a Biasca e ad Erstfeld la società Gottardo ha festeggiato sabato 8 e domenica 9 settembre l'anniversario per i «125 anni di ferrovia del Gottardo». Gli eventi organizzati sul lato sud e su quello nord della galleria ferroviaria hanno richiamato – complice anche il bel tempo – circa 50 000 visitatrici e visitatori. «Tutti i partecipanti hanno trasformato la festa in un successo indimenticabile», ha sottolineato il CEO delle FFS, Andreas Meyer. Considerato l'alto numero di partecipanti, il team organizzativo della società Gottardo è più che soddisfatto.

Molte le attrazioni da scoprire a Biasca e ad Erstfeld: in entrambe le località gli appas-sionati di ferrovia e le famiglie hanno potuto ammirare molte locomotive e veicoli ferroviari storici, come ad esempio la leggendaria Coccodrillo Ce 6/8 III 14305. Particolarmente interessanti sono stati i viaggi del pubblico tra la località dei festeggiamenti di Erstfeld e Amsteg con la locomotiva a vapore D 1/3 «Limmat» e quattro carrozze Spanischbrötli. Domenica anche i collegamenti tra Biasca e Luino a bordo dei nuovi FLIRT di TILO hanno avuto un bel successo. Sono state numerose le persone arrivate a Biasca dall'Italia.

Molti visitatori si sono recati sul cantiere AlpTransit ad Erstfeld, dove è stato possibile curiosare dietro le quinte del cantiere del secolo. I bambini si sono particolarmente divertiti con il simulatore di locomotiva. Sabato mattina anche il battesimo del nuovo FLIRT TILO «Tre Valli» a Biasca da parte di Miss Svizzera Christa Rigozzi ha richiamato numerose persone interessate all'avvenimento.

FFS Cargo ha presentato ad Erstfeld un'esposizione di carrozze merci con diverse informazioni sulle merci trasportate. A Biasca i visitatori hanno potuto scoprire in un'abitazione modello quali sono i beni trasportate quotidianamente da FFS Cargo.

Una curiosità: per la prima volta è stato possibile sentire dal vivo le voci delle FFS. Sia l'annunciatrice in lingua tedesca che quella in lingua italiana erano sul posto e con annunci simpatici hanno contribuito a creare una buona atmosfera. Inoltre sono stati proiettati video informativi sulla storia della ferrovia del San Gottardo, mentre presso le esposizioni interattive le visitatrici e i visitatori hanno potuto testare le loro conoscenze sul San Gottardo. Numerosi giochi e concorsi con interessanti premi hanno arricchito la visita nelle due aree di festa a Biasca ed Erstfeld. Infine a Erstfeld il Credit Suisse ha offerto un diversivo: l'azienda, in qualità di partner principale dell'anniversario, insieme all'Associazione Svizzera di Football ha proposto il Villaggio del Football.

Per facilitare gli spostamenti tra Biasca ed Erstfeld sono stati offerti treni navetta a cadenza semioraria. Durante il viaggio i partecipanti hanno potuto ammirare alcuni sim-boli del San Gottardo impacchettati di stoffa rosso vivo. Sono state «impacchettate» la locomotiva Coccodrillo Ce 6/8 a Erstfeld, la rete paramassi a Intschi, la famosa chiesetta di Wassen e una parte dei i tubi della condotta forzata della centrale idroelettrica del Ritom e tre carrozze ferroviarie a Bodio.

Gottardo, la società organizzatrice. L'evento per il pubblico dell'8 e del 9 settembre a Erstfeld e Biasca è il vero e proprio culmine dei festeggiamenti per l'anniversario della linea del San Gottardo. La società Gottardo, con il partner principale Credit Suisse e il partner d'esposizione Museo Svizzero dei Trasporti, ha organizzato durante l'anno numerose manifestazioni. Gottardo è una società formata da Canton Uri, Canton Ticino e dalle FFS per i festeggiamenti. Partner dell'evento per il pubblico sono AutoPostale SA oltre che Hupac, IKEA ed Elektrolux.

Ulteriori contenuti