Interruzione causa frana a San Nazzaro.

Uno scoscendimento di terreno verificatosi alla stazione FFS di San Nazzaro alle ore 24.30 di ieri ha provocato l'interruzione della linea Bellinzona–Luino. Due carrelli della locomotiva di un treno merci in transito verso nord sono usciti dalla sede dei binari a causa dello smottamento. Per i viaggiatori è stato approntato un servizio bus tra Magadino e Luino nelle due direzioni. Secondo le attuali previsioni la linea dovrebbe restare chiusa al traffico ferroviario per le prossime 24 ore.

Nella notte tra martedì e mercoledì uno smottamento di terreno, provocato verosimilmente da una cantiere edile posto a monte della linea ferroviaria, ha invaso la sede dei binari e degli scambi a nord della stazione FFS di San Nazzaro. Due carrelli di una locomotiva di un treno merci in transito proveniente da Luino hanno deragliato. Il treno viaggiava a bassa velocità.

La linea Bellinzona Luino è chiusa al traffico ferroviario a partire da Magadino. Per i viaggiatori è stato organizzato un trasporto sostitutivo con bus tra la stazione di Magadino e Luino nelle due direzioni. Sono da prevedere ritardi sulla linea di circa 20 minuti. Secondo le attuali previsioni le operazioni di ripristino della linea dovrebbero protrarsi per le prossime 24 ore.

Ulteriori contenuti