«Stazione e altro» di Bellinzona.

Le FFS hanno inoltrato al comune di Bellinzona la domanda di costruzione per la realizzazione della nuova «Stazione e altro». I lavori dovrebbero iniziare nell'estate del 2009 e concludersi nel 2011. La stazione FFS di Bellinzona sarà rinnovata e ampliata. La clientela ferroviaria avrà a disposizione più servizi e la possibilità di acquistare generi di prima necessità. L'investimento complessivo ammonta a circa 15 milioni di franchi.

È stata inoltrata al comune di Bellinzona da parte delle FFS la domanda di costruzione per il rinnovo e l'ampliamento della Stazione FFS. La futura «Stazione e altro» di Bellinzona offrirà ai viaggiatori una scelta completa di servizi ferroviari e commerciali.

Per l'edificio a nord il progetto definitivo manterrà il carattere originario della costruzione grazie ad un intervento conservativo. Al piano terreno sono previste: la biglietteria con uno spazio d'accesso in comune con bar-caffè, il deposito bagagli, una serie di uffici per le esigenze FFS ed i gabinetti pubblici. La destinazione dei due piani superiori rimarrà invariata, con spazi amministrativi delle FFS collegati al piano terra con un ascensore.


Edificio centrale e sud.

Con una nuova ampia piazza coperta sarà creata una zona centrale di accesso ai servizi FFS ed ai nuovi spazi commerciali. In questo spazio dedicato al transito dei viaggiatori troveranno posto i servizi ferroviari (biglietterie automatiche, schermi per informazioni e altro), «help point» elettronici, impianti per spazi di promozione, distributori Postomat e Bancomat ed uno spazio commerciale attrezzato per vendita di tipo take-away. Sul lato sud della piazza coperta si affacceranno i commerci previste da «Stazione e altro»; in particolare il chiosco ed altri negozi. Grazie ad un collegamento interno all'edificio sud (una sorta di galleria), dalla piazza coperta si potranno raggiungere i diversi negozi che dispongono nel complesso di 530 m2 di spazio ed uscire nella zona di accesso ai posteggi esterni. L'attuale edificio sud ad un piano, edificato nel 1901, manterrà l'attuale facciata esistente al piano terreno, ma sarà sopraelevato con tre piani aggiuntivi. Nei nuovi piani superiori saranno disponibili circa 1500 m2 di spazi per uffici destinati sia ai servizi delle FFS che ai terzi.


Stazione riscaldata e climatizzata con termopompa.

Nel progetto definitivo è stata conferita un'attenzione particolare alla qualità dei servizi, alla pulizia, alla sicurezza e all'ecologia (la stazione sarà infatti riscaldata e climatizzata con una termopompa che sfrutta l'acqua di falda). L'investimento complessivo ammonta a circa 15 milioni di franchi.


«Stazione e altro».

Le 30 più grandi stazioni svizzere si stanno trasformando in aree ferroviarie con spazi commerciali e uffici. Accanto alle sette RailCity, altre 23 stazioni di medie dimensioni – denominate «Stazione e altro» – propongono un'estesa paletta di servizi alla clientela. In Ticino, Bellinzona e Lugano sono inserite nel concetto nazionale delle FFS «Stazione e altro».

Ulteriori contenuti