Nuove regole per il rimborso nel traffico internazionale.

Dal prossimo cambio orario le FFS adotteranno le disposizioni europee sui rimborsi in caso di ritardo nel traffico internazionale. I viaggiatori interessati riceveranno un buono viaggio che potrà essere tramutato in denaro contante agli sportelli di tutte le stazioni.

Dal prossimo cambio orario le FFS adotteranno le disposizioni europee sui rimborsi in caso di ritardo nel traffico internazionale. Per ritardi superiori ai 60 minuti sarà rimborsato il 25 per cento del prezzo del biglietto, oltre i 120 minuti di ritardo il rimborso sarà del 50 per cento.

Nelle relazioni effettuate con treni TGV, le FFS offrono già oggi un rimborso superiore a quanto stabilito dalle norme europee; così ad esempio per ritardi superiori ai 30 minuti è restituito un terzo del prezzo del biglietto. La restituzione del 50 per cento del valore sarà invece introdotta anche per questi treni dal cambio orario.

I viaggiatori interessati riceveranno un buono viaggio che potrà essere tramutato in denaro contante agli sportelli delle stazioni.

Ulteriori contenuti