SIF: potenziamento dell'infrastruttura ferroviaria.

Il programma di futuro sviluppo dell'infrastruttura ferroviaria (SIF) prevede il potenziamento della rete ferroviaria svizzera per 5,4 miliardi di franchi nei prossimi vent'anni. In una prima fase saranno realizzati in tutta la Svizzera oltre sessanta progetti di dimensioni medie o minori, tra cui la galleria dell'Eppenberg, il 4° binario Losanna–Renens e l'ampliamento del corridoio Oerlikon–Winterthur.

L'Ufficio federale dei trasportiIl link si apre in una nuova finestra. (UFT) e le FFS hanno tenuto una conferenza stampa congiunta per orientare i media sul programma SIFIl link si apre in una nuova finestra.. Il programma comprende oltre 100 progetti distribuiti su tutto il territorio elvetico, la maggior parte dei quali non riguarda nuove tratte ma interventi sulla rete esistente. Per motivi finanziari e per evitare che il traffico ferroviario sia ostacolato da troppi cantieri, si è deciso di attuare il programma in più fasi. Nella prima fase saranno realizzati progetti per 2,7 miliardi di franchi in tutte le regioni della Svizzera. I progetti principali sono:

  • 4° binario Losanna – Renens;
  • separazione dei flussi di traffico Wylerfeld;
  • separazione dei flussi di traffico Liestal;
  • galleria dell'Eppenberg;
  • linea di transito Zurigo–Oerlikon (DML) e tratte d'accesso;
  • tratte di accesso alla galleria di base del San Gottardo.

Questa prima fase del programma serve ad ovviare alle principali carenze di capacità. I rimanenti progetti SIF saranno affrontati una volta adottate le decisioni preliminari relative al futuro programma di potenziamento Ferrovia 2030, al fine di assicurare l'armonizzazione tra le varie misure.

Ulteriori contenuti