I trasporti pubblici affilano le armi per il giorno della patria.

Il 1° agosto 2009 gli svizzeri e le svizzere potranno recarsi al loro paese di attinenza e ritornare al domicilio con solo 15 franchi. Le aziende dei trasporti pubblici si sono preparate all'evento. Nei giorni di sabato e domenica le FFS metteranno in esercizio 34 treni speciali, 190 la BLS. Inoltre circa 300 comuni hanno in programma azioni speciali per i loro cittadini originari. I possessori di un abbonamento generale di 1a classe possono portare con sé una persona provvista del biglietto «Ritorno alle origini», mentre i possessori di un abbonamento generale di 2a classe in possesso del biglietto speciale potranno viaggiare in 1a. Il biglietto «Ritorno alle origini» permetterà anche agli stranieri con un permesso di soggiorno in Svizzera di scoprire la Svizzera primitiva.

Durante il prossimo fine settimana i trasporti pubblici faranno muovere la Svizzera. Per la festa nazionale di quest'anno, le aziende dei trasporti pubblici offrono infatti uno speciale biglietto «Ritorno alle origini»: con solo 15 franchi sarà possibile recarsi dal proprio domicilio in Svizzera al paese di attinenza, compreso il ritorno. I biglietti speciali sono in vendita al Ticket Shop, ai distributori automatici di biglietti e agli sportelli ferroviari.

Affinché tutti i viaggiatori raggiungano comodamente il proprio paese di attinenza, le aziende dei trasporti pubblici hanno aumentato le capacità di trasporto. Nei giorni di sabato e domenica le FFS metteranno in esercizio 34 treni speciali e aumenteranno i posti a sedere nei convogli già in orario offrendo nell'insieme circa 85 000 posti supplementari. La BLS metterà in esercizio 190 treni speciali nel trasporto regionale creando 70 000 posti in più. La maggioranza degli svizzeri possiede il comune di attinenza nel canton Berna, seguito da Zurigo e Argovia. I treni speciali sono consultabili nell'orario online.


Riscoprire le proprie radici con il biglietto «Ritorno alle origini».

Tutto ciò che serve per il viaggio con il biglietto Ritorno alle origini è la carta d'identità o il passaporto. Naturalmente le carte Junior e Nipotini sono valide anche abbinate a questa promozione. Chi prevede di fermarsi per la notte, può acquistare per il rientro del 2 agosto un secondo biglietto Ritorno alle origini alle stesse condizioni. Il biglietto Ritorno alle origini è valido nel raggio di validità dell'abbonamento generale e a bordo dei mezzi di trasporto inclusi in quest'ultimo.


Vantaggi anche per i clienti di un AG e gli stranieri con permesso di soggiorno.

I nostri clienti fedeli che possiedono un abbonamento generale non resteranno a mani vuote. Il 1° agosto i titolari di un AG di prima classe possono portare con loro un accompagnatore nel compartimento di prima classe. In questo caso l'accompagnatore deve acquistare soltanto il biglietto Ritorno alle origini per 15 franchi. Chi invece è titolare di un AG di seconda classe, per la festa nazionale viaggia in prima classe senza supplemento. A condizione, naturalmente, che altri non siano stati più veloci e abbiano già occupato tutti i posti a sedere. Anche qui serve, oltre all'abbonamento generale, la carta d'identità, il passaporto o il libretto di soggiorno.

Anche gli stranieri che hanno un permesso di soggiorno in Svizzera possono beneficiare della promozione per il giorno della festa nazionale: il biglietto Ritorno alle origini per 15 franchi permette loro di recarsi dal luogo di soggiorno in Svizzera a una località a loro scelta nel cuore della Svizzera primitiva, lungo la tratta ferroviaria tra Arth-Goldau e Göschenen. Anche per questa opzione serve semplicemente il biglietto speciale e un documento d'identità.

Ulteriori contenuti