In Ticino i treni tornano a circolare.

Dalle 13.30 le FFS hanno potuto ripristinare gradualmente l'esercizio della rete ferroviaria in Ticino. Durante un'ora era infatti venuta a mancare la corrente di trazione, provocando un'interruzione alla circolazione dei treni. A causa del blackout due treni del traffico a lunga percorrenza sono rimasti bloccati sulla tratta e sono stati evacuati. Diverse guide per la clientela a Göschenen e Bellinzona hanno assistito i clienti. Dalle 13.30 è stata attivata una hotline gratuita al numero 0800 99 66 33.

A causa di un blackout verificatosi tra le 12.30 e le 13.30, il traffico ferroviario in Ticino è rimasto bloccato. La causa non è ancora conosciuta. L'interruzione ha provocato forti ritardi da e per il Ticino.

Due treni del traffico a lunga percorrenza sono rimasti bloccati sulla tratta e sono stati evacuati dai treni di spegnimento e salvataggio di Airolo e Bellinzona. Due altri treni a lunga percorrenza hanno potuto proseguire la corsa fino alla stazione successiva soltanto dopo il ripristino della corrente di trazione.

numero gratuito 0800 99 66 33

La linea di 132 Kilovolt delle FFS al San Gottardo era stata messa oggi fuori esercizio per lavori di manutenzione. Il Cantone è stato alimentato con corrente di trazione proveniente dalla centrale elettrica del Ritom e dal convertitore di frequenza delle FFS a Giubiasco. Per motivi al momento non ancora noti, dalle 12.30 sono state registrate in Ticino forti oscillazioni di frequenza; la protezione al Ritom e quella di Giubiasco è scattata, disattivando automaticamente i due impianti.

Ulteriori contenuti