Accordo tra FFS e Cantone Ticino per l’orario 2010.

FFS e Cantone Ticino intendono migliorare l’attrattiva dei collegamenti internazionali sull’asse del San Gottardo. I primi provvedimenti saranno già adottati con il cambio orario del 13 dicembre 2009. Le FFS e il Cantone Ticino hanno inoltre concordato di istituire, per un periodo di tempo determinato, la fermata commerciale dei treni ETR 470 della Cisalpino SA a Chiasso.

Oggi a Bellinzona Andreas Meyer, CEO delle FFS, e Marco Borradori, Direttore del Dipartimento del territorio, hanno concordato una serie di misure destinate a rivalutare i collegamenti internazionali sull’asse ferroviario del San Gottardo. L’attuale puntualità e qualità dei collegamenti internazionali viaggiatori al San Gottardo sono ritenute insoddisfacenti, sia dalle FFS che dal Cantone Ticino. «È nell’interesse comune attuare un primo passo concreto a favore della clientela», ha rilevato Andreas Meyer durante la conferenza stampa svoltasi oggi a Bellinzona.


Fermata commerciale degli ETR 470 Cisalpino a Chiasso.

L’accordo tra le FFS e il Cantone Ticino include per la prima volta anche una fermata commerciale dei treni ETR 470 della Cisalpino SA alla Stazione FFS di Chiasso. «Mi sono chinato sul problema e comprendo le esigenze della nostra clientela. In base al buon senso, fino a quando è necessaria una fermata tecnica essa deve anche poter essere utilizzata dalle nostre clienti e dai nostri clienti», ha spiegato il CEO delle FFS. Oggi i treni pendolini della Cisalpino si fermano alla stazione di confine di Chiasso unicamente per effettuare una fermata tecnica. L’accesso ai viaggiatori non è permesso. La nuova misura sarà in vigore dal cambio orario del 13 dicembre 2009. Essa sarà valida fino all’apertura della galleria di base del San Gottardo o fintanto che non sarà possibile il transito diretto dei treni internazionali senza fermata tecnica a Chiasso.


Sviluppo dei collegamenti ferroviari interregionali tra il Ticino e Milano.

L’attuale pianificazione per il cambio orario include sette paia di treni internazionali fra la Svizzera e Milano sull’asse del San Gottardo. Le FFS hanno dato la loro disponibilità per la messa in esercizio di tre coppie di treni interregionali supplementari. Il loro finanziamento sarebbe da oggetto di un accordo separato fra le FFS e il Cantone. Lo stesso dovrebbe avvenire sul lato italiano tra la Regione Lombardia e un operatore ferroviario disposto a gestire i treni tra Chiasso e Milano. Il Cantone si attiverà nei confronti della Regione Lombardia affinché possano concretizzarsi le tre coppie di treni supplementari.

Misure per migliorare la puntualità sull’asse del San Gottardo da dicembre 2009. Le FFS e il Cantone Ticino hanno concordato l’adozione delle seguenti misure ad hoc a partire dal cambio orario del 13 dicembre 2009:

  1. Concentrazione dell’intera flotta dei treni ETR 470 della Cisalpino sull’asse del San Gottardo.
  2. Gli ETR 470 della Cisalpino non invertiranno più la direzione marcia alla stazione FFS di Lugano, come oggi avviene per quattro coppie di collegamenti, ma collegheranno direttamente Zurigo e Milano. Per i viaggiatori diretti o provenienti dall’Italia non sarà quindi più necessario cambiare treno a Lugano.
  3. La concentrazione dell’intera flotta dei treni ETR 470 sul San Gottardo permetterà lo stazionamento di due treni di riserva ETR 470, nelle stazioni FFS di Zurigo e FS di Milano, pronti all’utilizzo in caso di ritardo dell’ETR 470 in viaggio.
  4. L’adozione di altre misure per migliorare la puntualità dei treni a lunga percorrenza sull’asse del San Gottardo, in particolare la chiusura prevista dei lavori di rinnovo della galleria dell’Axen, tra Sisikon e Flüelen (UR).
  5. La creazione di un gruppo di lavoro con rappresentanti di «Rete ferroviaria italiana RFI», Trenitalia e FFS. Il gruppo controllerà costantemente stabilità e qualità dell’orario, e adotterà le necessarie misure.

Ulteriori contenuti