Termina la fase di test pilota di servizio al posto sul San Gottardo.

Il test pilota avviato nell’agosto del 2009 per offrire il servizio direttamente al posto negli scompartimenti di prima classe non sarà più proposto dal cambio orario di dicembre 2010. La clientela continuerà ad aver a disposizione per il vitto la carrozza ristorante e il servizio con minibar.

I risultati registrati nell’ambito del progetto pilota offerto fino a dicembre 2010 hanno dimostrato che la clientela apprezza l’estensione dell’offerta. Lo dimostrano le numerose reazioni positive dei viaggiatori. Ciononostante le possibilità di ristoro offerte nella carrozza ristorante e con il servizio di minibar negli ICN sono state giudicate sufficienti. Inoltre il giro d’affari conseguito con l’estensione dell’offerta è stato modesto e le corte distanze tra i grandi centri urbani in Svizzera non permettono l’ulteriore l’estensione di questo tipo di offerta.

Nell’agosto del 2009, le FFS hanno avviato il test pilota «Buon appetito – Servizio al posto» sull’asse del San Gottardo con l’obiettivo di estendere l’offerta. Negli scompartimenti di 1a classe dei treni ICN, tra Arth-Goldau e Bellinzona, la clientela può da allora scegliere diverse offerte di ristoro servite direttamente al posto dal personale del treno. La tratta è stata scelta perché con un tempo di percorrenza senza fermate di 93 minuti, ben si presta a un test pilota di questo tipo.

Circa 150 dipendenti del personale del treno ticinesi e svizzero tedeschi sono stati coinvolti nel test pilota. Il personale ha offerto questo tipo di servizio in 17 treni ICN. Nonostante la non prosecuzione del servizio al posto in prima la classe, la clientela continuerà ad avere a disposizione negli ICN la carrozza ristorante e il servizio minibar.

Ulteriori contenuti