Orario 2011: le FFS estendono nuovamente l’offerta.

Nella notte di domenica 12 dicembre 2010 entra in funzione il nuovo orario. Nel traffico a lunga percorrenza l’offerta verso l’Austria e la Francia viene estesa, mentre Lucerna è di nuovo collegata all’Italia. Nella Svizzera italiana sono previsti nuovi collegamenti regionali diretti Ticino–Milano e la messa in esercizio della nuova fermata di Arbedo-Castione.

Con il nuovo orario 2011, le FFS estendono nuovamente l’offerta per la clientela. Dal 12 dicembre, sulla linea Zurigo–Salzburgo–Vienna, l’offerta viene ampliata con cinque treni dei tipo Railjet, ai quali si affiancano gli attuali treni notturni Vienna–Budapest e Graz/Belgrado. A bordo dei TGV-Lyria i viaggiatori raggiungono Parigi da Ginevra in tre ore e cinque minuti, con un guadagno di venticinque minuti rispetto ad oggi, grazie alla nuova tratta Haut-Bugey. L’offerta viene ampliata da sette a nove treni, mentre i collegamenti InterCity (IC) e InterRegio (IR) tra Briga e Parigi e tra Zurigo e Lione vengono ottimizzati.

Sulla linea tra Zurigo e Monaco di Baviera sono impiegati treni più moderni e la clientela ha a disposizione maggiori servizi, come le zone famiglia supplementari in 2. classe e i quotidiani in 1. classe.


ETR 610 sul San Gottardo

In direzione di Milano, con proseguimento verso Venezia, vi è una nuova coppia di treni da Basilea via Lucerna. Questo collegamento lungo l’asse del San Gottardo viene percorso dal treno ad assetto variabile e ad alta velocità ETR 610. Oggi questo mezzo è impiegato sull’asse del Lemano e del Lötschberg su Milano. I viaggi test sull’asse del San Gottardo hanno dato risultati positivi. Per la messa in esercizio definitiva è ancora necessaria l’autorizzazione da parte dell’Ufficio federale dei trasporti (UFT).

Sulla linea Zurigo–Milano sono attualmente impiegati i treni internazionali ETR 470. Su questo asse, l’obiettivo principale resta la stabilizzazione dell’orario: i treni di riserva rimpiazzano i treni regolari in arrivo in ritardo a Milano o Zurigo con partenza secondo l’orario previsto.


Treni supplementari tra Zurigo e Coira sulla lunga distanza

Nel traffico nazionale a lunga percorrenza vengono potenziati i collegamenti IC tra Zurigo e Coira, con due relazioni supplementari alla mattina verso Coira e nel pomeriggio due al ritorno con fermata a Landquart. Per i collegamenti turistici viene a crearsi un collegamento regolare ogni trenta minuti. Grazie a questi treni e a buone coincidenze, il tragitto da e per l’Engadina si accorcia di circa 10 minuti. Inoltre il collegamento da Coira a Zurigo alle ore 21.09 genera una relazione rapida verso la città sulla Limmat.


Nuovo collegamento regionale mattutino su Milano e nuova stazione di Arbedo

Nel traffico regionale la clientela in tutta la Svizzera si avvale di miglioramenti puntuali dell’offerta e di nuovo materiale rotabile. Le novità più rilevanti:

  • In Ticino le linee S10 e S20 sono prolungate da Bellinzona verso la nuova fermata di Castione-Arbedo. Dal cambio orario vengono intensificate le relazioni dirette con materiale FLIRT di Tilo tra Biasca e Milano Centrale con un collegamento mattutino che permette di raggiungere la capitale Lombarda prima delle ore 9.00. In Ticino è inoltre prevista l’introduzione a tappe di nuovi treni FLIRT a sei vetture, più capienti degli attuali convogli a quattro vetture, e l’attivazione della fermata di Ambrì-Piotta con quattro collegamenti giornalieri di andata e ritorno sulla S10.
  • Svizzera centrale /Argovia: tutti i treni S26 da cambio orario viaggiano via Lenzburg. I treni FLIRT sostituiscono gli attuali modelli NPZ. Un’altra novità è rappresentata dalla S2 di Zugo che viaggia tra Baar Lindenpark e Walchwil con un cadenzamento semiorario.
  • Con l’apertura della galleria di Engelberg il 12 dicembre 2010 il tempo di percorrenza a bordo degli InterRegio della Zentralbahn tra Lucerna e Engelberg si riduce di 14 minuti, a 47 minuti in totale. Novità anche per le linee S4, con cadenzamento semiorario tra Lucerna e Dallenwil, e per la S5 che riduce i tempi di percorrenza tra verso Engelberg di 19 minuti grazie a coincidenze ottimizzate a Hergiswil.
  • In occasione del cambio orario vi è pure una cambiamento di gestione di alcune linee: le tratte Moutier–Soletta e Payerne–Murten sono riprese dalle FFS, mentre la BLS riprende l’attuale tratta delle FFS Lucerna–Wolhusen–Langnau i.E.
  • Nella Svizzera romanda, grazie alla nuova linea Haut-Bugey, i collegamenti tra Ginevra e La Plaine sono meglio cadenzati (RER, TER e TGV). Inoltre tra Ginevra e Bellegarde vi sono 11 nuove relazioni. Nella Svizzera francese la clientela approfitta del costante rinnovamento della flotta con i treni del tipo DOMINO e FLIRT.
  • Losanna–Ginevra: l’RE supplementare della sera Genevra–Nyon è meglio cadenzato e ferma a Versoix e Coppet. L’IR dal Vallese (Losanna alle 20.40) è prolungato fino a Ginevra Aeroporto, con fermate a Morges, Nyon e Ginevra. Inoltre è confermata una nuova relazione diretta IR alle ore 22.01 da Ginevra aeroporto verso Berna, Zurigo aeroporto. Nelle notti di venerdì/sabato e sabato/domenica viaggiano due nuova treni Regioexpress (RE) al posto degli attuali collegamenti bus Nightbird.
  • Lausanna–Neuchâtel: da Losanna circola da lunedì a venerdì un IR supplementare verso Neuchâtel (Losanna pt. 18.13), il treno permette di realizzare dalle ore 16.45 alle 18.45 un’offerta cadenzata semioraria.

Ulteriori contenuti