Campagna di prevenzione 2010 delle FFS «Sicuro, corretto!».

La 2aC delle medie di Balerna è la classe di scuola media numero 5000 in Svizzera a visitare il treno-scuola delle FFS. Ai fortunati studenti è stato consegnato un buono per una gita scolastica. Lanciata per la prima volta nel 2003 a livello nazionale, la campagna «Sicuro, corretto!» delle FFS punta a sensibilizzare migliaia di giovani delle classi medie ai pericoli legati ai comportamenti scorretti nelle stazioni e sui treni.

Questa mattina alla stazione FFS di Chiasso, le FFS e TILO hanno dato il via alla settima tournée nazionale del treno-scuola «Sicuro, corretto!» delle FFS. Per l’occasione è stata omaggiata con un buono viaggio di RailAwayIl link si apre in una nuova finestra. la classe di 2aC delle scuole medie di Balerna. Il premio è stato consegnato alla fortunata classe dall’ingegner Roberto Tulipani, coordinatore regionale FFS per il Ticino e Direttore TILO.


Prevenzione degli incidenti, delle aggressioni e degli atti vandalici.

L’obiettivo principale della campagna delle FFS «Sicuro, corretto!» è la sensibilizzazione dei giovani in età scolastica riguardo alla prevenzione degli infortuni, ai comportamenti corretti in ambito ferroviario e su tutti i mezzi pubblici di trasporto. I tragici incidenti occorsi in Ticino negli ultimi mesi, oltre ad aver commosso tutti, hanno evidenziato quanto importante sia l’osservanza delle regole basilari sulla sicurezza in ambito ferroviario, sia nelle stazioni che sui treni.

La campagna di sensibilizzazione e informazione delle FFS «Sicuro, corretto!» si prefigge di evitare gli incidenti tra i giovani viaggiatori nelle aree ferroviarie (stazioni, marciapiedi, treni, passaggi a livello e aree binari). Grande importanza è pure conferita all’informazione volta a ridurre gli episodi di aggressione tra i giovani viaggiatori e nei confronti dei collaboratori delle FFS. Tra i temi trattati vi è sono pure i danni causati dagli atti di vandalismo commessi dai giovani (graffiti, incisioni sui finestrini dei treni e dei mezzi pubblici su gomma, distruzione dell’imbottitura dei sedili ecc.).

La campagna «Sicuro, corretto!» lanciata nel 2003 è stata seguita con notevole interesse dalle allieve e dagli allievi delle scuole medie in Svizzera. A fine 2009 erano 95 949 gli studenti ad aver visitato il treno scuola delle FFS. In occasione della campagna 2010 sono previste visite al treno-scuola per circa 30 classi a settimana per un totale di 600 studenti. In Ticino le classi coinvolte nel 2010 sono 111, per un totale di 2324 allieve e allievi.

» Piano della tournée & Preavviso.

Anche quest’anno, grazie alla collaborazione con la Comunità tariffale Ticino e Moesano arcobaleno, le ragazze e i ragazzi delle medie accompagnati dai loro professori potranno spostarsi gratuitamente dalle rispettive sedi scolastiche alla stazione di riferimento.

Ulteriori informazioni sulla campagna «Sicuro, corretto!» sono visionabili nel sito: www.ffs.ch/scuole.

Scopo del treno-scuola delle FFS. Lo scopo di «Sicuro, corretto!» è di sensibilizzare i giovani clienti del traffico ferroviario prima del passaggio alle scuole superiori e all’apprendistato, dove è spesso necessario spostarsi quotidianamente con i mezzi pubblici. A bordo del treno-scuola, formato da quattro carrozze a tema, l’apprendimento interattivo ha una rilevanza centrale. Grazie ai vari moduli di presentazione (fase introduttiva, fase informativa e motivante, nonché controllo finale), della durata di 10/20 minuti ciascuno, i giovani vengono condotti attraverso il mondo di tematiche rilevanti. Con esempi basati sulla pratica si cercano di invogliare i giovani a comportarsi correttamente quando utilizzano i trasporti pubblici. I temi affrontati vi sono: il viaggiare senza pagare il biglietto, il littering, la prevenzione degli infortuni e il corretto comportamento in ambito ferroviario. Vengono anche illustrate le conseguenze riservate a chi compie atti vandalici o commette aggressioni. La visita dura circa 90 minuti.

Ulteriori contenuti