Finanziamento e ampliamento dell’infrastruttura ferroviaria (FAIF): Le FFS approvano la decisione del CF, consigliando tuttavia altri ampliamenti.

Le FFS approvano la decisione di principio del Consiglio federale in merito al finanziamento e all’ampliamento dell’infrastruttura ferroviaria (FAIF), garantendo così alla clientela un’offerta efficiente anche per il futuro. Per una prima fase dei lavori le FFS ritengono che siano necessari 5,7 miliardi di franchi. Solo così sarà possibile eliminare la strettoia più urgente tra Aarau e Zurigo. In questo modo si potranno aumentare le capacità nel traffico viaggiatori e in quello merci sull’asse est-ovest e incrementare l’economicità e l’affidabilità dell’intero sistema.

Le FFS sostengono il progetto della Confederazione di garantire il finanziamento durevole dell'infrastruttura ferroviaria e di istituire un Fondo per l'infrastruttura ferroviaria (FIF), a tempo indeterminato. Un finanziamento sostenibile e a lungo termine per la manutenzione e il potenziamento della rete ferroviaria è fondamentale. Solo così le FFS potranno far fronte alla crescente domanda e garantire anche in futuro un’offerta efficiente e di ottima qualità nonché nel rispetto della puntualità. 

Eliminare l’urgente strettoia tra Aarau e Zurigo

Il Consiglio federale intende mettere a disposizione 3,5 miliardi di franchi per la prima fase dei lavori entro il 2025. Nell’interesse dei viaggiatori, di un traffico merci efficiente e dell’economicità dell’intero sistema, le FFS ritengono che siano necessari 5,7 miliardi di franchi. In questo modo potranno essere evitate strettoie urgenti della rete ferroviaria svizzera, sgravando anche il traffico stradale. Importante è la tratta Aarau–Zurigo. Al temine del potenziamento a quattro binari tra Olten e Aarau (galleria dell’Eppenberg) previsto per il 2020, la tratta Rupperswil–Mellingen-Heitersberg diventerà una notevole strettoia della rete ferroviaria svizzera.  

Altri potenziamenti fra Zurigo ed Aarau creeranno le capacità indispensabili per poter offrire alla clientela i posti a sedere supplementari urgentemente necessari nel traffico regionale e in quello a lunga percorrenza. All’ecologico trasporto ferroviario delle merci potranno in tal modo essere garantite le tracce sufficienti e di conseguenza un’elevata competitività. Soltanto con l’eliminazione di questa strettoia altri progetti quali il doppio binario fra Ligerz e Twann oppure i potenziamenti nel nodo di Berna esplicheranno la loro utilità completa per i clienti.


Tutti beneficiano di trasporti pubblici efficienti

Le FFS sostengono l'istituzione di un Fondo per l'infrastruttura ferroviaria (FIF) completo, sostenibile e a tempo indeterminato, con il quale sarà possibile finanziare l'esercizio, il mantenimento della sostanza e l'ampliamento dell'infrastruttura ferroviaria. Le fonti di finanziamento proposte sono ragionevoli e necessarie.

Tutti beneficiano di trasporti pubblici efficienti. Un finanziamento solido e sostenibile dei trasporti pubblici richiede uno sforzo congiunto delle imprese ferroviarie, ma anche della clientela, della Confederazione e dei Cantoni. Le stesse FFS entro il 2016 metteranno in pratica misure che contribuiranno a migliorare l'efficienza con svariate centinaia di milioni di franchi.

Ulteriori contenuti