Conclusione delle trattative salariali con i sindacati: Le trattative per i salari FFS per il 2012 sono andate in porto.

Mercoledì le FFS e la delegazione dei sindacati alle trattative hanno trovato un accordo sulle misure salariali per l'anno prossimo. Le misure salariali ammontano per il 2012 complessivamente all'1,25 percento. L'aumento generale è dello 0,5 percento, la stessa percentuale (0,5 percento) è riservata per gli aumenti individuali e lo 0,25 percento per le prestazioni straordinarie. Inoltre è stato concordato di attenuare la riduzione dell'interesse tecnico e dell'aliquota di conversione per la Cassa pensioni FFS con misure a favore degli assicurati.

In collaborazione con i partner sociali, le FFS sono riuscite a confezionare per le trattative salariali di quest'anno un pacchetto adatto. «Il fatto di prevedere un aumento generale nonostante un rincaro nullo, è segno di grande riconoscenza per l'eccellente lavoro svolto dai nostri collaboratori, che ogni giorno realizzano una prestazione magistrale», afferma Markus Jordi, capo Human Resources delle FFS. L'intesa durante le trattative salariali 2012 esprime anche la consapevolezza di un trattamento responsabile delle risorse di personale e finanziarie delle FFS, continua Markus Jordi.

La Cassa pensioni FFS è una delle prime a ridurre l'interesse tecnico e l'aliquota di conversione nel quadro del passaggio alle nuove basi (LPP 2010). Pur riconoscendo che tale misura comporta una considerevole riduzione delle prestazioni per gli assicurati. D'intesa con i partner sociali sono state pertanto prese delle misure per attenuare la riduzione delle prestazioni. Per il 1° ottobre 2012 le FFS aumentano del 2 percento i contributi di risparmio del datore di lavoro a favore degli assicurati. «Con questa misura le FFS sottolineano la propria posizione come datore di lavoro attrattivo e sociale», precisa Markus Jordi. Per garantire la sostenibilità di questa misura, è stato deciso insieme ai partner sociali, di rinunciare per il 2013 a un aumento salariale generale. A condizione che questa decisione venga approvata da tutti gli organismi coinvolti dei partner sociali.

Ulteriori contenuti