Le FFS e la CP FFS accolgono con favore la decisione del Palamento sul risanamento della CP FFS.

Dopo il sì del Consiglio degli Stati nel dicembre del 2010, oggi anche il Consiglio Nazionale ha approvato il contributo federale di risanamento della Cassa pensioni delle FFS per un ammontare di 1'148 milioni di franchi. Le FFS e la Cassa pensioni FFS, salutano con favore il chiaro risultato emerso dal Consiglio Nazionale. Oggi è stato fatto un passo importante per il risanamento durevole della Cassa pensioni delle FFS.

Con la decisione odierna anche la Camera del popolo riconosce la responsabilità della Confederazione per il risanamento della Cassa pensioni FFS. Il contributo federale è una pietra miliare sulla strada del risanamento della CP FFS.

Le FFS e la Cassa pensioni FFS sono decise a superare le successive sfide attingendo alle proprie forze e a quelle degli assicurati. Nonostante il contributo federale e le dure misure di risanamento già adottate – come l’aumento dell’età pensionabile, contributi di risanamento più elevati a carico degli assicurati e la riduzione del tasso di corresponsione degli interessi – la CP FFS non è ancora risanata in maniera durevole. Al raggiungimento di questo obiettivo mancano ancora oggi come in passato le riserve di compensazione. Il contributo federale è di gran lunga insufficiente per creare delle riserve. Senza queste ultime la Cassa pensioni delle FFS resta esposta alle crisi dei mercati finanziari e ad altri sviluppi sfavorevoli.

Ora è compito delle FFS, della Cassa pensioni e degli assicurati di risanare durevolmente la CP. A fronte degli attuali sforzi in corso, della situazione finanziaria tesa delle FFS quale società fondatrice e delle incertezze sui mercati finanziari, ciò rappresenta una sfida importante.

Ulteriori contenuti