FFS rinunciano a climatizzazione nei 180 Bpm51.

Le FFS rinnovano 180 carrozze viaggiatori a un piano di 2a classe del tipo Bpm51. Grazie agli interventi pianificati è possibile prolungare l’utilizzo di questo materiale rotabile in Svizzera oltre il 2020. Contrariamente a quanto comunicato inizialmente, per motivi tecnici e finanziari le carrozze non saranno dotate di climatizzazione. La decisione è scaturita sulla base di uno studio di fattibilità.

Gli Stabilimenti industriali FFS di Olten e Bellinzona risanano entro il 2014 180 carrozze viaggiatori del tipo Bpm 51. In questo modo è possibile garantirne l’utilizzo in tutta la Svizzera oltre il 2020. Gli interventi contemplano l’ammodernamento dei carrelli, un nuovo sistema per il freno d’emergenza, il sistema di apertura e chiusura automatico delle porte, il rinnovo dell’intera struttura e nuovi rivestimenti per i sedili.


Età elevata, utilizzo ridotto

Uno studio di fattibilità  ha dimostrato che l’istallazione della climatizzazione nelle carrozze, la cui media d’età è di 35 anni, implica rischi e costi elevati. A fronte dell’età elevata di questo materiale rotabile, e del suo utilizzo limitato nel tempo, l’istallazione della climatizzazione non è considerata un’opzione realista. Le carrozze di 1a classe del traffico a lunga percorrenza sono già oggi tutte dotate di climatizzazione, ed entro il 2018 anche le carrozze di 2a classe del traffico regolare lo saranno.

Le carrozze Bpm51 saranno ancora utilizzate tra Ginevra e Briga, sulla linea Basilea–Aarau–Zurigo–Ziegelbrücke–Coira, al San Gottardo e su altre linee secondo le necessità. Questo materiale rotabile è sempre messo in esercizio in treni formati da altre carrozze del tipo EW IV o EC, dotate di sistema di climatizzazione. Oggi per esempio, in un treno regolare in circolazione in Vallese, una carrozza di 2a  classe su cinque è del tipo Bpm51.

A fronte dei colli di bottiglia previsti nei prossimi anni nell’ambito del materiale rotabile le FFS proseguono con il rinnovo delle carrozze esistenti. Nel mese di febbraio del 2010 il Consiglio d’amministrazione delle FFS aveva quindi deciso di rinnovare e dotare di climatizzazione 180 carrozze di 2a classe del tipo Bpm51. Le FFS investiranno nel complesso 20 miliardi di franchi nell’acquisto di nuovi treni da oggi al 2030.

Ulteriori contenuti