L’alleanza Xrail rafforza con successo il traffico a carri singoli in Europa.

Eco positiva presso i clienti dopo un anno di Xrail • Per il 2012 l’obiettivo è: 40% di traffico a carri singoli con lo standard di qualità Xrail a livello internazionale

(Monaco, 12 maggio 2011) Xrail, l’alleanza di produzione avviata nel febbraio 2010 da sette ferrovie merci europee per rafforzare il traffico a carri singoli internazionale, trae un bilancio positivo: dall’autunno 2010 alla fine del 2010, 150 relazioni hanno svolto quasi il 10% di tutti i trasporti nel traffico merci europeo a carri singoli fra i partner, applicando lo standard Xrail. Fino alla fine dell’anno si prevede di triplicare il numero dei trasporti arrivando a 450 relazioni per garantire una copertura del mercato pari al 25% circa nella rete dei trasporti a carri singoli in Europa. E l’anno prossimo la quota dovrebbe salire fino aI 40%.

Xrail offre alla clientela trasporti a carri singoli in Europa, affidabili e completi di servizi, con maggiore trasparenza e disponibilità dei dati durante l’intero trasporto.

«L’alleanza promuove in futuro trasporti merci su rotaia affidabili in Europa, favorendo la competitività della ferrovia sul lungo periodo. Con Xrail la quota di mercato del traffico a carri singoli e del traffico merci in Europa è destinata complessivamente a crescere. Standard di produzione unitari sostituiranno sempre più i processi manuali e caratterizzati da eccezioni», spiega Ferdinand Schmidt, presidente del consiglio di vigilanza di Xrail.

Jacques Koch, General Manager di ArcelorMittal Purchasing Procurement e cliente di Xrail, è convinto della qualità e dei criteri di performance che caratterizzano questa produzione: «Il traffico a carri singoli è un elemento chiave nella Supply Chain e svolge pertanto un ruolo decisivo per la crescita dell’industria europea. Xrail vanta argomenti di grande importanza per il cliente: maggiore affidabilità e performance nonché più trasparenza; questi sono fattori centrali affinché il traffico a carri singoli abbia un futuro e l’economia europea resti competitiva.»

Rendere i dati disponibili e trasparenti prima, durante e dopo il trasporto a livello unitario, migliora l’informazione al cliente. Eventuali ritardi dei carri singoli nell’orario di trasporto previsto vengono ora comunicati, mentre questo in passato non era possibile. Anche le aziende di trasporto esterne alla rete Xrail usufruiscono della possibilità di avere orari più precisi e informazioni su eventuali differenze di orario. «Apprezziamo soprattutto la trasparenza e le prospettive per il futuro che ci offre l’alleanza, poiché tutto ciò ci aiuta a pianificare la nostra attività», spiega Markus Helg, responsabile del Trasporto Internazionale di Migros, cliente di Xrail.

L’Alleanza formata da sette imprese ferroviarie europee del trasporto merci – CD Cargo (Repubblica Ceca), CFL cargo (Lussemburgo), DB Schenker Rail (Germania), Green Cargo (Svezia), Rail Cargo Austria (Austria), SNCB Logistics (Belgio) e SBB Cargo (Svizzera) lavora per migliorare la qualità dell’attuale offerta semplificando per esempio l’impiego delle risorse disponibili e sviluppando un management delle capienze comuni. «In un secondo passo amplieremo l’offerta e la copertura del mercato per i nostri clienti», dichiara Ferdinand Schmidt.

Informazioni su Xrail

L’alleanza intende potenziare sensibilmente la competitività del traffico a carri completi in Europa contribuendo a migliorare insieme la qualità in tutto il settore a livello europeo.

Xrail introduce uno standard di produzione a validità transfrontaliera, di cui i clienti del traffico a carri completi usufruiscono su tre livelli: affidabilità (per almeno al 90% del traffico a carri completi internazionale nella rete Xrail), trasparenza (orari ferroviari internazionali da un binario di raccordo all’altro, sistemi di informazione attivi) e processo dell’offerta (risposta entro 3 giorni per richieste standard). Nel settembre 2010 gli stessi operatori hanno fondato una società con sede a Bruxelles.

Per ulteriori informazioni su Xrail e sul traffico a carri completi: www.xrail.euIl link si apre in una nuova finestra.

Ulteriori contenuti