Conseguenze dell'incendio nella galleria del Sempione: Danni maggiori del previsto.

Le FFS hanno concluso i controlli nella sezione di galleria danneggiata dall’incendio scoppiato alla vigilia di Pentecoste. I risultati indicano che i danni alla volta, in pietra naturale, sono maggiori del previsto. La sezione di galleria sarà ripristinata entro il cambiamento d’orario dell’11 dicembre 2011. Questa soluzione permette alle FFS di creare le migliori condizioni per i lavori di rinnovo della galleria, già previsti negli anni 2012–2014. L’orario in vigore attualmente rimane valido fino al prossimo cambiamento d’orario e in seguito sarà mantenuto fino al 2014, al termine dei lavori di rinnovo.

Dopo l’evacuazione dei dieci veicoli distrutti nell'incendio del 9 giugno, le FFS hanno avviato accurati controlli della struttura della sezione di galleria 2i. Nel frattempo l’ispezione si è conclusa. I risultati indicano che la volta, in pietra naturale, presenta degli sfaldamenti su una lunghezza di circa 300 metri. La volta si è parzialmente sfaldata fino a una profondità di 20 centimetri a causa della temperatura che ha raggiunto gli 800 gradi. L'entità dei danni è più importante di quanto accertato in occasione di un primo esame superficiale. Tuttavia la stabilità della volta non è compromessa.

Sulla base dei risultati dell'analisi, le FFS hanno deciso di approfittare del tempo che intercorre fino al cambiamento d'orario dell'11 dicembre per ripristinare in modo definitivo, e non solo provvisorio, la sezione di galleria interessata. L'intera infrastruttura della sezione danneggiata sarà rifatta allo scopo di proteggere la galleria contro i danni a lungo termine e altri possibili eventi. A questo scopo, in galleria lavorano due squadre di 15 collaboratori ciascuna che svolgono due turni di dieci ore. Dal punto di vista della logistica e della sicurezza, le capacità per i lavori di ripristino sono quindi pienamente sfruttate. Tra l'altro, su una superficie di circa 1800 m2 della volta danneggiata, i collaboratori applicheranno una malta speciale. All'esterno della galleria sono attive dalle 20 alle 25 persone che si occupano del ripristino. Le FFS valutano i costi per i lavori di ripristino a circa 12 milioni di franchi. L'entità dell'importo a carico delle assicurazioni è ancora oggetto di chiarimenti. L’indagine sulle cause dell’incendio è di competenza dell'Ufficio d'inchiesta sugli infortuni di ferrovie, funivie e battelli del Dipartimento federale dell’Ambiente, dei Trasporti, dell’Energia e delle Comunicazioni (DATEC).


Orario adeguato per circa tre anni e mezzo 

Il risanamento definitivo della sezione danneggiata della galleria 2i permette alle FFS di creare le migliori condizioni per garantire la disponibilità d'esercizio durante i lavori di rinnovo del tunnel previsti tra gli anni 2012 e 2014. Nell'ambito di questi lavori di rinnovo ordinario della galleria, risalente a oltre 100 anni or sono, le FFS adegueranno tutte le installazioni tecniche e costruttive alle moderne esigenze in fatto di tecnica e sicurezza. Tra gli interventi si possono citare le misure di autosalvataggio, la sostituzione di un apparecchio centrale e di scambi e l'adeguamento del drenaggio. Complessivamente le FFS investiranno nel risanamento ordinario della galleria 130 milioni di franchi.

L'orario provvisorio attualmente in vigore attraverso la galleria del Sempione rimane valido fino al cambiamento d'orario dell'11 dicembre 2011. In linea di massima, esso prevede:

  • i treni Eurocity del traffico internazionale (EC) Ginevra–Milano e Basilea–Milano circolano come in precedenza secondo l'orario in entrambe le direzioni; 

Questo orario sarà mantenuto durante i lavori di rinnovo ordinario previsti negli anni 2012–2014. 

Le restrizioni di capacità a seguito dei lavori di ripristino e risanamento riguardano in primo luogo il traffico merci. Una parte dei treni merci che percorrevano normalmente la linea del Sempione è ora dirottata sugli assi San Gottardo-Luino e San Gottardo-Chiasso. Le FFS colgono l'occasione per ringraziare i loro clienti e le imprese di trasporto ferroviarie per la comprensione e la flessibilità dimostrata nell'adeguare gli orari a breve termine.

Ulteriori contenuti