Obbligo di possedere il biglietto nel traffico a lunga percorrenza: i dettagli sono stati chiariti.

L'Unione dei trasporti pubblici (UTP), i rappresentanti del personale e della clientela e le FFS hanno definito le modalità di applicazione, orientate ai clienti, dell'obbligo di possedere il biglietto prima di iniziare il viaggio nel traffico a lunga percorrenza. I cambiamenti di classe e di percorso potranno ancora essere acquistati nel treno, senza supplemento.

Il settore dei trasporti pubblici ha deciso a metà giugno di introdurre, l'11 dicembre 2011, l'obbligo di possedere il biglietto anche nel traffico a lunga percorrenza. Come è già prassi corrente nell'ambito dei trasporti pubblici regionali e urbani, in futuro i clienti dovranno acquistare un titolo di trasporto prima di iniziare il viaggio anche nel traffico a lunga percorrenza. Le persone sprovviste di un biglietto valevole dovranno pagare, oltre al prezzo dello stesso, un supplemento di almeno CHF 90.–. A causa del costante aumento delle frequenze, gli agenti dei treni a lunga percorrenza non sono più in grado di controllare i biglietti e gli abbonamenti di tutti i viaggiatori. Le sole FFS perdono decine di milioni di franchi a causa dei clienti che viaggiano senza un titolo di trasporto valevole e non lo acquistano nemmeno nel treno. L'azienda si vede quindi costretta a prendere misure allo scopo di contenere i futuri aumenti tariffari. Inoltre è una dimostrazione di riconoscenza nei confronti di tutti i clienti che pagano il biglietto o l'abbonamento. D'altronde, la maggior parte dei passeggeri acquista il biglietto prima di iniziare il viaggio. Attualmente, solo due biglietti su mille sono acquistati nel treno.

In collaborazione con i rappresentanti del personale e della clientela, l'UTP e le FFS hanno ora definito i dettagli di applicazione. Per quanto concerne i punti sensibili più importanti sono state adottate soluzioni consone alla clientela. 

Ecco i dettagli circa le modalità dell'obbligo di possedere il biglietto:

  • i viaggiatori disabili e le persone in stato confusionale non pagano alcun supplemento, come finora;
  • in caso di percorso sbagliato, non sarà riscosso alcun supplemento maggiorato, come finora, bensì unicamente un supplemento di servizio di CHF 10.–;
  • il cambiamento di classe potrà ancora essere acquistato nel treno, senza supplemento. Nel traffico a lunga percorrenza, il prezzo minimo sarà portato da CHF 5.– a CHF 10. –; 
  • il cambiamento di percorso potrà ancora essere acquistato nel treno, senza supplemento di servizio.

Chi dimentica il proprio abbonamento personale paga come finora solo CHF 5.–
Inoltre, come finora e in casi singoli motivati dove l'abuso può essere escluso (ad es. i turisti), il personale dei treni può rinunciare alla riscossione del supplemento di CHF 90.–.

Prima del cambiamento dell'orario è prevista una vasta campagna per informare la clientela dell'obbligo di possedere il biglietto prima di iniziare il viaggio.


Per maggiori informazioni:

Ulteriori contenuti