Cantiere svizzero della Ferrovia Mendrisio–Varese(–Malpensa): Visita ufficiale: la FMV progetto chiave per le FFS.

Si è svolta questo pomeriggio la visita ufficiale sul cantiere svizzero della futura ferrovia Mendrisio–Varese(– Malpensa). L’obiettivo era di toccare con mano lo stato d’avanzamento dei lavori sulla linea dopo la traslazione del nuovo ponte ferroviario sul fiume Laveggio, avvenuta lunedì scorso. Presenti il Direttore di FFS Infrastruttura Philippe Gauderon, il Presidente del Consiglio di Stato Marco Borradori, i sindaci dei comuni interessati dall’opera ed i partner italiani.

Questo pomeriggio sul cantiere della futura linea ferroviaria Mendrisio–Varese(– Malpensa) FMV si è svolta la prima visita ufficiale dall’inaugurazione dei lavori a fine 2008. Diversi ospiti in rappresentanza del mondo politico, associativo e imprenditoriale si sono dati appuntamento sul nuovo marciapiede tre della stazione di Mendrisio, realizzato in vista della futura FMV. Il programma è proseguito con la visita dei cantieri di Santa Margherita (Stabio) e di quello situato presso il nuovo ponte ferroviario sul fiume Laveggio.

I lavori sulla FMV proseguono nei tempi e costi preventivati

“La FMV è un progetto chiave per le FFS, non solo per quanto riguarda i collegamenti in Ticino, ma anche per quelli verso Berna, la Svizzera francese e la Lombardia”, ha sottolineato Philippe Gauderon. Il Direttore di FFS Infrastruttura ha poi ricordato che i lavori sul cantiere svizzero proseguono secondo la pianificazione e nei costi preventivati. L’obiettivo è la messa in esercizio della linea a dicembre 2014: “Il nostro obiettivo permane quello di offrire alla clientela e ai numerosi turisti un servizio attrattivo tra Mendrisio, Varese e l’aeroporto della Malpensa in vista dell’Expo di Milano nel 2015”, ha concluso Gauderon.

Il Presidente del Consiglio di Stato Marco Borradori ha, da parte sua, ricordato che per il Cantone Ticino la disponibilità di un trasporto regionale attrattivo per i pendolari, la messa in rete della linea del S. Gottardo con quella del Sempione e il collegamento diretto con l’aeroporto di Malpensa sono una necessità, poiché la crescita della domanda di mobilità – e con essa il carico di traffico sulla delicata rete viaria transfrontaliera – non accenna a diminuire. Il Cantone, tenuto conto anche dell’esperienza passata, è fiducioso che un nuovo servizio ferroviario di qualità, che risponde a un bisogno reale, sarà apprezzato dagli utenti.

Le porte aperte

Sabato 6 ottobre 2012, per sottolineare questo importante evento, le FFS in collaborazione con il cantone Ticino, organizzano una giornata delle porte aperte per la popolazione sul cantiere della ferrovia Mendrisio-Stabio(-Varese). La giornata rappresenta un’occasione unica per visitare lo stato d’avanzamento dei lavori in modo spensierato. Il Club del San Gottardo offrirà inoltre ogni ora viaggi da/per S. Margherita di Stabio con il treno storico. In zona cantiere vi sarà anche la possibilità di pranzare con tutta la famiglia.

La futura linea ferroviaria Mendrisio-Stabio(-Varese)

La futura linea ferroviaria transfrontaliera sarà parte integrante della nuovo servizio ferroviario regionale TILO ed è inserita nella pianificazione regionale tra Cantone Ticino e Regione Lombardia. La nuova tratta di 17.7 km, 6.6 dei quali su territorio svizzero, collegherà fra di loro gli agglomerati di Bellinzona, Lugano, Chiasso-Como e Varese ed interessa un bacino di 600 mila abitanti.

Saranno 4 le fermate intermedie previste lungo il nuovo collegamento tra Mendrisio e Varese: Stabio, Gaggiolo (lato Italia), Arcisate ed Induno-Olona, tutte provviste di posteggi Park and Ride.

Inoltre, da Gallarate si offriranno nuovi collegamenti rapidi verso la Svizzera romanda (la distanza Lugano-Losanna potrà essere percorsa in 3 ore e 15 minuti) e l'aeroporto di Milano-Malpensa, che disterà a meno di un'ora da Lugano.

 

Nota alle redazioni: Il programma della giornata delle porte aperte è consultabile al sito: www.ffs.ch/fmvIl link si apre in una nuova finestra..

Ulteriori contenuti