Lancio di un nuovo concetto smaltimento rifiuti e misure anti-littering: A Berna 128 nuove postazioni per il riciclaggio.

Le FFS stanno realizzando il loro nuovo concetto per lo smaltimento dei rifiuti. Come prima stazione, Berna è stata dotata di 128 nuove postazioni per il riciclaggio. Così le FFS potranno conoscere i desideri della clientela nella separazione dei rifiuti, rafforzando nel contempo la loro sostenibilità ambientale. Nel 2013 seguiranno altre grandi stazioni svizzere, se il nuovo concetto messo a punto a Berna avrà riscontri positivi.

Negli ultimi anni il littering negli spazi pubblici è aumentato e interessa anche treni e stazioni FFS. In nove stazioni altamente frequentate, da febbraio 2012, le FFS hanno testato diversi concetti per il riciclaggio. In questo modo hanno potuto raccogliere informazioni sulla disponibilità dei viaggiatori verso la separazione dei rifiuti. Dopo l’analisi delle varianti sono ora disponibili i risultati. Con solo il 3 per cento di rifiuti gettati nel bidone sbagliato, la variante con contenitori separati per la raccolta dei rifiuti generici, PET, aluminio e carta, è quella che ha trovato maggiori consensi tra la clientela.

Questi dati sono serviti per l’elaborazione del nuovo concetto per i rifiuti delle FFS, che ha visto la luce oggi a Berna. La scorsa notte in stazione sono state installate 128 postazioni per il riciclaggio e 70 nuovi posacenere. Con i nuovi e ben visibili posacenere, le FFS vogliono rendere attenti come anche i mozziconi delle sigarette devono essere smaltiti correttamente e non gettati sui binari o per terra. Se il nuovo concetto di Berna avrà riscontri positivi, diverse altre stazioni di grandi dimensioni saranno equipaggiate con le nuove postazioni per il riciclaggio. Queste dovrebbero divenire il nuovo standard nelle stazioni, aiutando così le FFS a ridurre entro il 2015 del 30 percento l’immondizia abbandonata su suolo pubblico.

Nel quadro della campagna lanciata oggi, Jürg Stöckli, Responsabile FFS Immobili, ha affermato: «Ora possiamo tener conto dei desideri della clientela nella separazione dei rifiuti anche quando sono in viaggio. Allo stesso tempo possiamo assumerci la nostra responsabilità e assicurare uno smaltimento dei rifiuti sostenibile.» Anche Patrik Geisselhardt, Direttore di Swiss Recycling, si rallegra: «Gli sforzi delle FFS sono un messaggio forte per la raccolta differenziata e il riciclaggio. Un sistema di riciclaggio funzionante ed efficiente non fa bene solo all’ambiente, ma anche alle risorse naturali». Per Nora Steimer, Direttrice IGSU, la collaborazione tra le FFS e IGSU è una buona idea: «Grazie al completamento della campagna anti-littering delle FFS con i messaggi di IGSU, alla stazione di Berna saranno sicuramente sfruttate preziose sinergie per raggiungere un obiettivo comune – contrastare la cattiva abitudine del littering».

L’introduzione del nuovo concetto per i rifiuti è accompagnata da una campagna nazionale contro il littering. L’azione è sostenuta da Swiss Recycling, l’Associazione PET- Recycling Schweiz (PRS), la Cooperativa IGORA (raccolta dell‘aluminio) e dal Gruppo d’interesse per un ambiente pulito (IGSU).

Ogni anno presso le FFS vi sono 37 850 tonnellate di rifiuti abbandonate su suolo pubblico, di cui 5 730 tonnellate di carta, 159 tonnellate di PET e 51 tonnellate di vetro. Il nuovo concetto per i rifiuti vuole contribuire a diminuire sensibilmente la parte di immondizia abbandonata.

Ulteriori contenuti